Scegli la tua avventura

Non ero un lettore che stava crescendo, il che è piuttosto ironico perché ora ho un problema di acquisto di libri da adulto (darò la colpa a molte buone librerie a Boulder durante i miei anni di college, insieme a una mente curiosa, per aver creato il problema) . Ma ricordo di essere stato in viaggio un’estate quando avevo circa dieci anni e stavo leggendo un GI Joe scegli il tuo libro di avventura che entrambi ho amato e odiato. Ho adorato il fatto che fosse interattivo, in cui sentivo che stavo effettivamente facendo qualcosa, eppure odiavo che avrei fatto solo una serie di scelte prima che la storia finisse … il che significava in sostanza che avevo fallito. Dovevi tornare indietro e ripercorrere le tue scelte e fare nuove scelte e poi arrivare a un altro fine, ma per essere onesti, l’ho fatto solo una manciata di volte. È iniziato bene e mi sono divertito, ma è finito male e non è stato divertente. Probabilmente ho ottenuto novanta minuti in totale da quel libro.

Penso che i molti atleti e i loro allenatori siano all’inaugurazione di una scelta della propria storia d’avventura in questo periodo dell’anno. Mi vengono in mente gli atleti delle scuole superiori che stanno per iniziare le prove ufficiali, così come gli atleti d’élite con cui lavoro, che dovrebbero avere grandi livelli di capacità lavorativa, ma che si stanno ora spostando verso la specificità di cui avranno bisogno a maggio, giugno , Luglio e, si spera, agosto. Direi anche che un atleta del college – e in particolare il loro allenatore – si trova in questa barca per iniziare a fare delle scelte. Sì, hanno eseguito la pista coperta, ma per la maggior parte dei programmi secondari rispetto alla pista all’aperto. La maggior parte degli atleti del college ha tenuto un grande incontro lo scorso fine settimana e ha avuto un altro grande weekend in cui si è tenuta la riunione della Conferenza; alcuni andranno a correre un ultimo incontro e il NCAA si incontrerà. Quindi le scelte fatte per accalappiare gli interni sono davvero delle scelte che sono l’inizio delle scelte esterne. Quindi direi che tutti questi atleti sono in una fase in cui le scelte in stile di vita, allenamento, sonno / idratazione / nutrizione sono importanti. E proprio come la scelta del proprio libro di avventura ha sempre permesso di utilizzare sia l’opzione iniziale A che B, le prime scelte per gli atleti non avranno conseguenze immediate. Ma proprio come il libro, più a valle si corre, più è probabile che la storia sia finita e direi che l’analogia con la traccia è che la maggior parte degli atleti termina la stagione senza soddisfare il proprio potenziale.

La ragione per cui condivido questo è che sono fortunato a lavorare con Brent Vaughn e pochi giorni fa ha vinto la più grande gara della sua giovane carriera professionale vincendo il titolo USATF Cross Country (bella copertura Qui , Qui , Qui ). La settimana prima del Brent ha vinto la gara di cross country che ha abbandonato Campionati americani di mezza maratona , facilmente l’esecuzione più deludente della sua carriera (e mia come allenatore) perché era molto in forma. Ha lasciato la mezza maratona a circa 8 miglia (e ha detto che sembrava un AT, fino a quando, all’improvviso, non riusciva a respirare) e abbiamo deciso che dal momento che c’era una gara una settimana dopo, Cross, abbiamo Avrei solo potuto farlo funzionare.

Quindi la domanda è – sia per l’atleta che per l’allenatore – è cosa fai per un allenamento?

Di seguito è stata la mia risposta:

Era estremamente freddo (per noi) il giorno in cui la foto è stata scattata – alta 6º – e non ero sicuro che saremmo stati in grado di allenarci all’aperto (ma almeno c’era il sole, soprattutto rispetto al giorno prima, che era nevoso e un massimo di 1º). Ho iniziato a spalare alle 10:20 con il pensiero che forse dalle 13:00 alle 14:00 potevamo ottenere qualcosa. Non un soffio di vento, quindi la mia speranza era che il sole lo avrebbe fatto sentire a 20 ° o 25 °. Alle 13:30 il sole ha persino sciolto un po ‘la neve, quindi nel complesso è stato un buon allenamento e abbiamo sentito che la nostra superficie era al sicuro (soprattutto da quando Greg Weich ci ha agganciato alcuni 3/8 spikes all’ultimo minuto – Grazie Greg!).

Non c’è dubbio che si possa indovinare l’allenamento, visto che è uscito da Running with the Buffaloes. Brent ha corso circa 300 su Kitt. Questo è tutto. Il piano era 12 × 300, ma ha fatto solo 10. Perché il cambiamento? Perché era una scelta – una scelta spiegata a lui tra ripetizioni – che pensavo fosse appropriato dato come guardava. Faceva freddo e sembrava fantastico; correva un ritmo più veloce, poi pensavo che avrebbe corso comodamente; era in punta e mentre pensavo che fosse al sicuro, avevo fatto scivolare tutto il campo mentre stavo spalando, quindi una volta diventato un po ‘stanco gli ho detto che pensavo che dovremmo spegnerlo. Lui ha acconsetito.

Circa 300 in mezzo alla neve o interrompere un allenamento in anticipo non sono la chiave per una buona corsa o un buon allenamento. Sono solo due le scelte fatte in un giorno.

… eppure a volte devi fare la scelta di spalare erba sintetica piuttosto che correre sul tapis roulant (e siamo fortunati ad avere tapis roulant in città che vanno veloci, quindi questa era un’opzione) e devi lasciare che l’atleta se ne vada il loro allenamento con molto sinistra (che ho imparato da Kenny Moore Si parla prima del rilascio del suo Bowerman prenotare nella sua presentazione al secondo anno del Rocky Mountain Distance Summit). Una scelta richiede una pala e fortuna (con tempo), l’altra scelta richiede moderazione; mentre non puoi controllare il tempo, puoi scavare la pala e usare la moderazione. Sono state due scelte che io e Brent abbiamo fatto qualche giorno fa e penso che l’abbiano aiutato a vincere, ma solo nel senso che non abbiamo rovinato niente. O come direbbe il mio allenatore del college, “Non puoi correre meglio di te, ma puoi correre peggio della tua forma fisica.” Tutto quello che volevo fare tra la debacle degli Stati Uniti della Mezza Maratona e gli US Cross champs non è stato un sbaglio. Ciò potrebbe sembrare prudente, tuttavia più mi alleno più conservatore (anche se potresti sostenere che gli atleti con cui lavoro sono più strani, più riesco a fare a meno di essere prudente).

Abbiamo molte scelte in allenamento e penso che dobbiamo ricordare che se / quando sentiamo che c’è solo una possibilità. Almeno per la comunità a distanza, puoi sempre correre meno o correre più lentamente.

Grazie a tutti coloro che si sono congratulati con me e Brent dopo la gara della scorsa settimana. Ora torna al lavoro.

Nota: sono superstizioso nel parlare di allenamento, soprattutto quando sta andando bene per gli atleti, ma ho pensato che dovevo a tutti quelli che leggono questo blog qualcosa di approfondimento sull’addestramento di Brent, quindi spero che questo sia all’altezza. Pianificherò sicuramente un blog in più questa primavera, ma non ho intenzione di blog sugli specifici della formazione. Detto questo, la prossima edizione della newsletter avrà ulteriori informazioni sulla formazione che non ho condiviso qui, e sono grato a coloro che hanno condiviso le loro e-mail nella speranza di ottenere buoni contenuti. Sono in debito con te.