Recruiting Give and Take: Parte 6

La domanda a cui dovrei rispondere in questa puntata è: “Come migliorare la transizione dalla formazione HS alla formazione collegiale.” Domanda semplice in superficie, ma complessa se si considera quanto segue:

– Stiamo parlando di donne o maschi?

– Stiamo parlando di cross runner che hanno anche 800 milioni di PR o bambini che sono stati migliori in cross in autunno rispetto ai 3,200 metri in primavera?

– Il bambino sta entrando in un programma in cui l’allenatore del college si aspetta che “contribuisca *” come matricola o si uniscano a un programma in cui automaticamente red-shirt perché il programma incrociato è così profondo? (Nota: la maggior parte dei bambini cadrà tra questi due estremi nella maggior parte dei programmi di distanza universitari).

Questi sono i primi pensieri che mi sono venuti in mente quando Alan ha posto questa domanda; ovviamente non posso darti, il lettore, una risposta generale adatta alla tua situazione unica relativa a questa domanda. Inoltre, se hai chiesto a 20 buoni coach universitari la stessa domanda, otterrai una vasta gamma di risposte e non voglio fingere che la mia risposta sia “la risposta”. Spero che la lunga prefazione non sembri un poliziotto , ma è importante che tu prenda i miei pensieri con un pizzico di sale. Detto questo, ho la fortuna di avere esperienza con un ampio spettro di reclute, da 10:00 3.200 metri di corridore come allenatore JUCO a sub 8:50 3.200 metri di corridori come assistente allenatore in NCAA Division I.

Ho chiamato diversi allenatori prima di sedermi per scrivere questa risposta e due di allora hanno detto alla lettera cosa stavo pensando. Hanno semplicemente detto che un buon allenatore troverà un modo per sviluppare un giovane di York HS, un programma in cui il bambino ha corso un sacco di miglia per correre veloce (per non parlare del fatto che ha avuto il privilegio nel programma di Mr. Newton) ma Saranno anche in grado di allenare il bambino che correva molto poco, e forse ha giocato il ricevitore largo il venerdì sera e poi ha corso corse incrociate il sabato **, per correre veloce. Pensateci per un secondo – più di un allenatore (ho solo intervistato allenatori esperti) ha detto che non importa quale sia il background di allenamento dell’atleta e che possono e sono disposti a lavorare con entrambi i tipi di bambini e che reclutano attivamente entrambi i tipi di bambini. Ora, devo essere onesto che se ci sono circa 600+ allenatori a distanza collegiali negli Stati Uniti, direi che solo il 25% può aiutare entrambi i bambini a raggiungere il loro potenziale genetico, ma il rovescio della medaglia è che spesso pensiamo che ci siano solo 5 6 allenatori a distanza in grado nel nostro paese (c’è di più), che tutti allenano NCAA DI (alcuni dei migliori non lo fanno e molti bravi non lo fanno), e che il genitore e l’allenatore HS devono trovare la coppia perfetta per Johny o la formazione di Sally (ci stai pensando troppo, basta trovare un allenatore universitario che ha anni e anni di successi con un sacco di bambini, non solo una stella ogni pochi anni). Detto questo, la mia ipotesi è che se avessi fatto questa domanda 10-15 anni fa, la risposta sarebbe stata che la maggior parte degli allenatori avrebbe voluto il “ragazzo veloce e basso chilometraggio”. Ma ora molti allenatori universitari si stanno rendendo conto che a volte finiscono tempo di rimediare quell’atleta al “vero college training” e che non è una brutta cosa se il ragazzino correva 30, 40, 50, 60 miglia a settimana matricola attraverso senior, anche se 60 miglia a settimana avrebbe suonato come un sacco di miglia 15 anni fa. Ma ancora una volta, la cosa da prendere è che un buon allenatore universitario può assumere entrambi i tipi di bambini e aiutare il bambino a realizzare il proprio potenziale genetico. ***

Okay, quindi probabilmente stai pensando: “Questo è di gran lunga il peggior articolo della serie – Non ho informazioni pratiche per migliorare questa transizione.” Bene, ecco qua, ti darò un suggerimento e darò almeno una storia per illustrare il suggerimento.

1. Di ‘ai bambini di avvolgere le loro menti attorno a nuovi numeri ****

– Gli atleti del college in pista percorreranno i 1.500 metri ei 3.000 metri, non i 1.600 me i 3.200 metri; Se il bambino ha una grande corsa, la sua conferenza di 3000m come matricola è probabile che sia arrivata attraverso i primi 1.600 metri più veloci di quelli che hanno corso i 1.600 metri più giovani. Ad esempio, ho corso 4:40 per 1.600 m come junior e sebbene l’abbia corso nell’area di Denver (5.200 piedi), si converte solo in 4: 33-4: 34 1600 m al livello del mare; Ho corso 8:22 come matricola nel Big 8 3.000m che è circa 4: 27-4: 28 1.600m di ritmo.

– Allo stesso modo, a livello di Divisione I il modo in cui ti qualifichi per i cittadini esterni è quello di raggiungere una prestazione regionale di qualificazione, vai a uno dei quattro incontri regionali NCAA DI e se ti esibisci bene fai progressi. Lo standard regionale per la corsa femminile di 5.000 metri è 16:52, che è di circa 5:26 per 1.600 metri e circa 10:52 per 3.200 metri. Non vado da un raduno HS da un po ‘, ma dirò che la ragazza 10:52 fa abbastanza bene nella maggior parte degli incontri nella maggior parte degli stati (la California è la prima grande eccezione che mi viene in mente), eppure lei ha per mantenere quel ritmo per 4,5 giri in più solo per entrare nel NCAA DI regionale, figuriamoci essere competitivi in ​​quella riunione.

– Per la maggior parte dei bambini, la loro corsa lunga in HS diventerà una distanza che correranno 3-4 volte a settimana; così, quando tornano a casa per la pausa invernale, il loro vecchio “easy day loop” è troppo breve per la loro nuova giornata facile e potrebbero semplicemente eseguirlo due volte per ottenere lo stimolo appropriato. Grande cambiamento.

2. Atleta: quando l’allenatore del college ti invia le istruzioni per l’estate, procedi come segue:

– Leggilo; dormire una notte
– Leggi di nuovo; dormire un’altra notte
– Leggi di nuovo e invia un’email al coach 3 domande su ciò che hanno scritto. In questa email poni solo domande che riguardano direttamente le linee guida per la formazione che ti hanno inviato. Non chiedere quanti quartieri avrai bisogno per la lavatrice nel dormitorio o qualsiasi altra domanda che i tuoi genitori siano curiosi di sapere. Dì al coach che hai letto le loro linee guida di addestramento per tre volte e che stai scrivendo per assicurarti di non interpretare male le linee guida e di effettuare una transizione di allenamento regolare.

Detto questo, potresti essere fortunato, come mia moglie, che quando ha ricevuto il suo documento ha pensato che fosse una lista di “cose ​​buone da fare prima di presentarsi nel campus” non “deve fare prima di presentarsi al campus o sarai tristemente impreparato. “In qualche modo è passata attraverso il suo primo anno, ma per essere sicuro dovresti contattare l’allenatore e assicurarti di fare esattamente ciò che vogliono che tu faccia. Di nuovo, tieni questo separato da tutte le domande sugli incarichi in dormitorio, sugli aiuti finanziari, ecc. Per mostrare all’allenatore del college che stai prendendo sul serio questo processo di transizione … lascia che i tuoi genitori chiamino Housing per vedere quanti quarti la lavatrice prende.

Nota: se un genitore o un allenatore cerca di fare il n. 2, allora deve tornare indietro e leggere la parte 5 di questa serie.

3. Genitori e HS Coach: lascia che il bambino faccia la maggior parte delle cose stupide che hanno fatto quando hanno ottenuto l’offerta per competere al college / università.

– Brent Vaughn ha corso veloce in HS per 3.200 metri, qualcosa sotto 8:50. L’ho chiamato stamattina e ho chiesto: “Quante volte alla settimana hai mangiato il fast food a primavera del tuo ultimo anno, quando hai corso bene?” Anche se ha preso il suo pranzo una volta alla settimana, ha ammesso che la maggior parte dei fine settimana ne aveva almeno uno pasto a base di fast food, quindi si è stabilito per 5-6 volte a settimana. Non lo condono, ma penso che se il suo allenatore di HS oi suoi genitori avessero cercato di aiutarlo a cambiare la sua dieta l’estate prima del college sarebbe controproducente. Il suggerimento numero 1 di cui sopra farà paura a qualsiasi bambino che vuole veramente essere buono, il che dovrebbe tradursi nel fare tutto il possibile per essere preparati da un punto di vista della formazione, ma se il bambino è stato alimentato dal fast food negli ultimi 3 anni non lo cambierà – sono semplicemente troppe variabili per provare a cambiare in una volta.

Quick Soapbox Rant: Ogni anno un genitore – in realtà, questo non è vero, ogni anno è una mamma – mi chiede se discuteremo di “dieta e nutrizione a campo ? “Facciamo e la dieta e la nutrizione sono importanti … e NON QUASI IMPORTANTE quanto il sonno e l’idratazione. Andare a letto prima della competizione e portare una bottiglia d’acqua in classe non è così sexy come dire che stai “osservando il tuo apporto proteico e supplementando con olio di semi di lino” ma prenderò un hamburger riposato e idratato ogni giorno un caffè vegano bevitore che pensa che Jimmy Falon sia più divertente di John Stewart. **** Se vuoi saperne di più sull’importanza della rigenerazione prendi il libro di Hans Selye Stress senza distress come i principi legano insieme l’allenamento, che gli atleti amano mettere a fuoco On, e la rigenerazione e il recupero, che gli atleti amano ingannare se stessi a pensare è meno importante che la formazione. L’allenamento e la rigenerazione sono ugualmente importanti: non è possibile “assorbire” l’allenamento senza una fase di rigenerazione, il che è un modo lungo per dire “dormire a sufficienza per sostenere l’allenamento”.

– Non è estate per il bambino fare tante cose nuove – se fanno semplicemente le stesse cose che hanno fatto le precedenti estati, mentre seguono un’interpretazione anale (sì, anale) delle linee guida formative inviate dal loro nuovo allenatore , probabilmente entreranno nel college eccitati, rinfrescati e pronti per le sfide che ho discusso nella parte 5.

… beh, penso che sia una lista decente. Le altre cose che voglio suggerire di non sono sicuro che la maggior parte degli allenatori universitari sarebbe d’accordo, quindi terrò quelle a me stesso. Non esitate a scrivere un commento qui sotto, poiché i vostri commenti aiuteranno probabilmente Alan e io a scrivere il wrap-up sia per questa domanda sia per la serie. Grazie per il tuo tempo.

* L’allenatore, l’atleta e i genitori HS dovrebbero conoscere la risposta a questa domanda prima che il bambino accetti di andare in qualsiasi scuola; non dovrebbe essere così difficile per l’allenatore del college rispondere.

** Pensa che questo è uno streach? Bene, questo è ciò che Olympian Christian Smith (800m, 2008) ha fatto al liceo.

*** Senza dubbio questa affermazione ha fatto infuriare uno su tre allenatori di HS leggendo questo. Sei in disaccordo? La mia raccomandazione è che condividi la tua storia sul ragazzo che è andato a _____ e non è migliorato nei commenti qui sotto, e dichiara il tuo nome. Aiuterà a rendere questo articolo una risorsa migliore per altri allenatori HS.

**** Mi ci è voluto un po ‘per capirlo, ma ogni bambino, se presti attenzione nel processo di reclutamento, rinuncerà a grandi “tell” su chi sono e su come conducono le loro vite. Se un bambino ama Jimmy Fallon, allora so che rimangono alzati più tardi del bambino che non ha mai visto il Rapporto Colbert. E questo è importante perché il primo bambino probabilmente dà un telefono migliore, ma voglio un bambino che, quando viene presentato con le eccitanti opzioni e opportunità che la vita in dormitorio ha da offrire ^, scelga il “metodo monastico” meno eccitante, ma realistico del sonno, sveglia, studia, addestra, mangia, studia, ripeti.

^ XBox / Weii alla fine benigna, bong nel mezzo, mentre l’estremità opposta è stata omessa qui in modo da non spaventare le mamme o dare matricole al college, specialmente alla ricerca di giovani uomini, qualsiasi idea.

Alan Versaw, The Classical Academy
Alan Versaw, The Classical Academy

LLarge porzioni di questo argomento necessariamente restringono la nostra attenzione un po ‘al regno dei corridori a distanza. Mentre le altre discipline di atletica leggera subiscono cambiamenti nella formazione tra i livelli delle scuole superiori e dei college, l’aumento del volume e dell’intensità per i corridori a distanza, così come i dettagli di come il programma di allenamento è messo insieme, sono spesso punti di contesa tra le scuole superiori e allenatori del college. Occasionalmente, senti casi di corridori che lasciano i programmi universitari per tornare ai loro allenatori delle scuole superiori (pensa Alan Webb). Più frequentemente, senti gli allenatori del college lamentarsi del fatto che i corridori che hanno reclutato si sono rivelati “inadeguati” al liceo.
Come allenatore di una scuola superiore, a volte è difficile liberarsi emotivamente delle fortune di un corridore dopo averlo istruito durante quattro anni di scuola superiore. È ancora più difficile farlo quando l’atleta si è comportato bene sotto il tuo sistema di allenamento e ha mostrato progressi costanti fino al liceo. È ancora più difficile se tu e quell’atleta siete legati alla relazione allenatore-atleta. Ancora, “lascia andare” è la frase operativa.

Una volta che lo stato si incontra, o l’ultimo incontro post-stagionale dell’estate, si è concluso, l’atleta cade sotto la tutela e la cura dell’allenatore del college. Se, come allenatore di una scuola superiore, non puoi accettare quella situazione, il problema sta nella tua parte. Confesso, ci sono state volte in cui ho avuto difficoltà a lasciar andare, soprattutto quando atleti abbastanza capaci hanno lottato con il nuovo sistema. In quei casi, il problema è stato dalla mia parte. Sicuramente non ho chiamato, testo o e-mail ogni altro giorno, ma ho passato troppo tempo con i miei pensieri rivolti verso i problemi dell’atleta laureato. Le prestazioni di tale individuo non rientrano più nella mia descrizione del lavoro.

Quindi, se gli adulti adulti dovrebbero essere in grado di passare un atleta di 18 anni dall’assistenza di un professionista a un altro, qual è il problema qui? Perché l’argomento si pone anche in una discussione sul reclutamento del college?

L’argomento sorge su due fronti. In primo luogo, i cambiamenti a volte drammatici nell’allenamento possono essere enormemente preoccupanti per la psiche dell’atleta delle scuole superiori. In secondo luogo, la tendenza di alcuni allenatori universitari a giocare la carta “inadeguatamente allenata nella scuola superiore” può essere dannosa per le relazioni tra allenatori a livello di scuola superiore e università. Così, allo stesso modo, la tendenza degli allenatori delle scuole superiori a fare osservazioni troppo pubbliche su quanto sia migliore l’atleta che si esibisce nelle scuole superiori è dannoso per queste relazioni.

Prendiamo per primo la situazione dell’atleta in transizione.
Se un atleta si è comportato abbastanza bene al liceo per essere reclutato attivamente dai programmi universitari, di solito è sicuro dedurre che l’allenamento del liceo ha funzionato bene per quell’atleta. Tuttavia, l’allenamento a livello universitario rappresenta spesso un cambiamento drammatico per l’atleta, e in particolare per il corridore di distanza femminile. Troppo spesso, le giovani donne che prosperano a 35-40 miglia a settimana di volume lottano con lesioni e prestazioni simili a 60 a 75 miglia a settimana. Le legioni sono i naufragi di talentuosi runner delle scuole superiori che non hanno mai effettuato l’aggiustamento, alcuni fisicamente, alcuni psicologicamente e alcuni di entrambi, al livello di istruzione del college. L’etichettatura universale di atleti come “deboli” è un’uscita dal più alto livello. “Debole” è il piano che non capisce cosa fare con un individuo dotato che, almeno per il momento, non può gestire più di 50 miglia a settimana.

I cambiamenti del corpo a volte (uno) parte dell’immagine qui? Assolutamente sì. Ma forse non è troppo per suggerire che anche le aspettative di allenamento non realistiche contribuiscono. Conosco le donne del college che sono state reclutate con la promessa che sarebbero state portate al rialzo nel volume di formazione lungo un piano attentamente progettato e monitorato. Più tardi, scoprono che il piano attentamente progettato ha comportato un aumento del 60% in un periodo di poche settimane.

I cambiamenti del corpo a volte (uno) parte dell’immagine qui? Possono essere, sì, ma se quello è il primo (o, peggio ancora, l’unico) posto in cui stiamo cercando risposte, ci mancheranno molti dati importanti. Forse non è troppo per suggerire che anche le aspettative di allenamento non realistiche contribuiscono a volte. Conosco le donne del college che sono state reclutate con la promessa che sarebbero state portate al rialzo nel volume di formazione lungo un piano attentamente progettato e monitorato. Più tardi, scoprono che il piano attentamente progettato ha comportato un aumento del 60% in un periodo di poche settimane.

Non ho mai sentito un allenatore del college descrivere il suo programma di allenamento come cadendo sotto il “buttare le uova contro il muro e mantenere quelli che non si rompono”, ma – dall’esterno guardando dentro – alcuni programmi evocano immagini di quello modello. Le uova che si rompono in genere lasciano il programma e non vengono mai più ascoltate, ma potresti creare diversi team XC di uova rotte ogni anno SE SOLO potresti ripristinare il desiderio bruciacchiato di correre. Molto spesso, non puoi.

Con tutto il rispetto, penso che il modello di scuola superiore tenga alcune importanti lezioni per l’allenatore del college (e non dubito per un secondo che sia vero anche il contrario). A livello di scuola superiore, non deteniamo il potere della borsa di studio. Ogni stagione, siamo costretti a lavorare con i bambini che pagano la quota di attività e si presentano per il primo giorno di pratica. Se mai riuscirai, dovrai imparare due regole: i bambini devono godere di quello che stanno facendo e devono rimanere in salute. Se non è più gratificante, non esiste una borsa di studio che ostacoli il libero arbitrio a lasciare il programma. Non ci sono membri dell’equipaggio sacrificabili sulla Starship High School XC, almeno non nel mio quadrante della galassia.

Ora alla domanda dei rapporti tra liceo e allenatori universitari ….

Confesso che tendo a sentirmi quando sento che un corridore del college del primo o del secondo anno viene descritto come “inadeguatamente allenato”. Jay Johnson ha fatto un grande punto nei suoi commenti conclusivi sul ruolo dell’allenatore della scuola superiore. Ha affermato: “La risposta nella maggior parte dei college – pubblici e privati, prestigiosi e non – è che molti studenti HS trovano il loro carico di lavoro all’università, da un punto di vista accademico, meno impegnativo rispetto al loro tipico HS day che consisteva in 2 classi AP, Incontri della Honor Society, volontariato nell’ufficio di consulenza durante il pranzo, seguito da prove di pista nel pomeriggio. “Anche con questa descrizione, Jay ha iniziato a scalfire la superficie dell’esperienza accademica dei ragazzi che ho allenato alla Classical Academy.

Con l’eccezione di alcune scuole selezionate, e tu conosci i nomi, i ragazzi del college sono in classe circa 14 ore a settimana. Beh, almeno sono programmati per essere in classe per molte ore. Confrontalo con le 33 ore settimanali attentamente monitorate in classe a livello di scuola superiore, ricordando per tutto il tempo che i college vogliono vedere candidati a tutto tondo (genericamente tradotti come “sovraffollati”). A dire il vero, con tutti gli altri impegni che i miei corridori hanno su cui ho poca o nessuna influenza, sto superando la maggior parte dei miei figli chiedendo loro di correre fino a 40 miglia a settimana durante l’anno scolastico.

Nota a tutti gli atleti delle scuole superiori che leggono questo: non devi fare tutte le attività sul pianeta prima di diplomarti alla scuola superiore – è giusto dire di no alle cose che le persone vogliono che tu faccia ma che finiscono come strati di stress aggiunto.

Sì, se avessi la volontà di fare questo genere di cose, potrei portare alcuni dei nostri corridori a andare da 60 a 70 miglia a settimana e fare in modo che una percentuale di coloro che raggiungono quel livello ottenga cose migliori di prima. Ma, nel processo, perderei gran parte della squadra e le esperienze che ci rendono una squadra. Paradossalmente, se fossimo un team da 60 a 70 miglia a settimana, non saremmo mai riusciti ad arrivare a NXN. Avevamo bisogno delle ragazze per le quali 35 miglia a settimana erano tutto ciò che riuscivano a raccogliere, ma a chi era PIACERE di dare così tanto alla squadra THEIR.

Se sei un allenatore del college che borbotta su atleti poco allenati, considera che ci sarebbe molto meno (specialmente le giovani donne) tra cui scegliere se fossero addestrati secondo gli standard che preferiresti. Sei sicuro di riuscire a superare le altre scuole per firmare quelle che rimangono nel pool di talenti?
Ora, riguardo al peccato degli allenatori delle scuole superiori che borbottano troppo forte su come il bambino non abbia mai fatto tanto bene all’università come nel tuo programma di scuola superiore …

In primo luogo, ciò può essere vero in alcuni casi e in alcuni eventi, ma non so di averlo mai visto in linea di massima per qualsiasi allenatore delle scuole superiori. Dovremmo tutti prendere umiltà da quell’osservazione. Vale anche la pena di dire che la formazione per, per esempio, l’800 al college è altamente specializzata per … l’800. Non è particolarmente rilevante se questa persona che hai allenato alle superiori ha conseguito un buon 5K al liceo che al college se la sua formazione universitaria è orientato verso l’800. Potrebbe essere rilevante se lui / lei è stato addestrato per il 5K, ma fai attenzione alle variabili in agguato (e molte variabili si annidano nelle vite degli studenti universitari, per timore di allontanare troppo frettolosamente i ricordi del nostro passato ).

Conosco diversi fuoricampo grandi allenatori delle scuole superiori in Colorado. E, periodicamente, controllo su come i loro laureati fanno all’università. Sai cosa ho imparato? Nella maggior parte dei casi, stanno facendo ancora meglio al college. Piuttosto un po ‘meglio. Sì, i nostri cuori si sentono per quelli che vanno al college e hanno le loro carriere in corsa. Ma non lasciare che gli alberi ti impediscano di vedere la foresta.

Con quel cliché, firmo.