Più veloce di quanto pensi

Ho avuto una bella conversazione con Steve Magness, che, tra l’altro, ha un grande blog – ScienceofRunning.com – alla Canadian National Endurance Conference 2011.

Una delle cose di cui ha parlato è che gli piace lavorare su entrambi i lati del continuum quando istruisce gli atleti delle scuole superiori. A una estremità c’è il chilometraggio, quindi sta cercando di costruirlo più grande che può tranquillamente (per esempio, 70 miglia a settimana per un maschio che è un anziano alle superiori) mentre contemporaneamente lavora l’altra estremità del continuation, lavorando sulla loro velocità . Come molti di voi sanno, odio il termine lavoro veloce , ed è importante qui perché quando io e Steve diciamo la parola “velocità” parliamo del più veloce che hai corso correndo per una data distanza o durata, che sia 100 metri in pista o 8 secondi su una collina. Steve ha avuto un grande successo con i ragazzi delle scuole superiori – basta guardare questa lista – e gli ho chiesto di parlare in dettaglio delle progressioni che usa con i suoi ragazzi delle scuole superiori. Lo condivideremo in forma di podcast nelle prossime settimane, ma nel frattempo ho voluto ricordare a tutti la lettura di un semplice fatto. Se sei un atleta, sei più veloce di quanto pensi; se sei un allenatore che lavora con gli atleti, ricorda, sono più veloci di quanto pensi. È possibile sviluppare la velocità mentre si corre tanto … e lo sviluppo della velocità è un modo per migliorare la Running Economy.

Come Steve e io abbiamo discusso (e come ha detto Alberto Salazar nel suo discorso di sabato pomeriggio alla conferenza) devi lavorare sulla velocità tutto l’anno. In questo periodo dell’anno, devi essere sicuro – non cercare di correre veloce su neve e ghiaccio! Forse questo significa correre su rampe in garage o correre nei corridoi, se la tua scuola superiore. Ma ricorda, ci sono più fibre a contrazione rapida a tua disposizione come runner di quanto tu stia usando; hai le fibre, ma il tuo sistema nervoso non è stato addestrato a reclutarle tutte.

Non c’è dubbio che questo è un argomento molto più ampio di quello che possiamo coprire in un breve post sul blog, ma se non hai letto questo post sullo sviluppo della velocità potresti voler dare un’occhiata.

Ricorda, sono più veloci di quanto pensi.