L’argomento in questa puntata è semplicemente: “Quale dovrebbe essere il ruolo del coach HS nel processo di reclutamento?” Alan condivide i suoi pensieri e il mio pensiero seguirà il suo. I miei commenti sono in corsivo.

Una delle domande che sono emerse nei commenti alle puntate precedenti di questa serie riguarda il ruolo del coach delle scuole superiori nel processo. Visto che gran parte del traffico sia sul sito di Jay che sul mio proviene da allenatori delle scuole superiori, questo argomento sembra particolarmente importante da affrontare.

Questa serie di articoli ha avuto il suo inizio nelle mie frustrazioni con il processo di reclutamento del college. E alcune di quelle frustrazioni si centrano proprio su questo argomento. Non mi sembra che sia ancora arrivato a una strategia molto efficace per aiutare gli atleti attraverso questo processo.

Alan Verswa, The Classical Academy
Alan Verswa, The Classical Academy

Gli uffici di ammissione al college e i comitati di borse di studio vogliono lettere di raccomandazione. I potenziali datori di lavoro vogliono riferimenti. Allenatori di atletica leggera e cross country? Non sono sicuro di quello che vogliono, ma diversi allenatori (o, forse più esattamente, diversi coordinatori di reclutamento) vogliono cose diverse. Questo non rende più facile il lavoro del liceo.

Ecco alcune delle mie impressioni su ciò che è alla radice del problema. Innanzitutto, come Jay ha alluso in risposta a un commento inviato, i coordinatori di reclutamento tendono ad essere giovani, tipi energetici. Sfortunatamente, sia i giovani che l’energia tendono a diminuire con l’aumentare dell’età. Immagino che sia un modo per dire che dovremmo aspettarci un alto grado di turnover in queste posizioni. L’alto turnover probabilmente tende a generare livelli inferiori di consistenza. In secondo luogo, ho pochi dubbi sul fatto che molti coordinatori di reclutamento che sono durati più di un anno o due sono stati permanentemente sfiniti dalle notizie brillanti che hanno ricevuto sulle potenziali reclute che alla fine si sono rivelate essere dei tumori una volta nella squadra. Gli allenatori piegano la verità nelle riunioni di semina, quindi perché non piegerebbero la verità nel raccontare ai college i loro migliori atleti? È così che le nostre stesse azioni scatenano una guerra contro i nostri desideri più sinceri. Infine, un ritornello universale che sento dagli allenatori del college è che hanno zero tempo extra da dedicare al reclutamento (più su questo in una puntata successiva). Tradotto liberamente, penso che questo significhi che alcuni di loro si prenderanno il tempo per leggere attentamente ciò che gli allenatori delle scuole superiori inviano loro.

Nonostante ciò che ho detto nell’ultima frase, invio agli allenatori del college e ai coordinatori del reclutamento informazioni sugli atleti potenziali. Lo faccio sapendo che i miei messaggi di posta elettronica potrebbero essere prontamente cancellati o solo sfiorati. Lo faccio con la speranza che faccia del bene genuino ogni tanto. Lo faccio perché mi piace pensare di leggere quei messaggi se i ruoli sono stati invertiti. Lo faccio nella speranza di costruire relazioni con le persone incaricate di identificare e persuadere le future reclute. Lo faccio per reciprocità, per tutto ciò che gli studenti-atleti mi hanno dato nell’arco delle loro carriere scolastiche.

Uno dei motivi per cui ho descritto Jay Johnson come un recruiter A + nel segmento introduttivo di questa serie è stato il fatto che in realtà mi ha chiesto informazioni sull’atleta che stava reclutando. Ha sondato. Voleva sapere qualcosa sull’individuo oltre i tempi e i luoghi. Ha ottenuto le informazioni di cui aveva bisogno su chi fosse quell’atleta, ma da quel momento ho imparato che la sua procedura non è la norma.

Quindi, che processo cerco di seguire quando ho un atleta che è in grado di competere a livello collegiale? Ecco un breve riassunto:

* Nella primavera del suo anno minore, al più tardi, controllo se c’è interesse a continuare a livello collegiale. Altrimenti, il processo finisce lì. Se c’è indecisione, parliamo. Se c’è un interesse genuino, chiedo loro di identificare alcune scuole in cui pensano che potrebbero essere interessati a correre. Ultimamente, ho aggiunto un breve modulo da compilare. Chiede loro di identificare gli interessi in termini di tipi di scuole (grandi o piccole, private contro scuole statali, cristiane o secolari, programmi di alto profilo rispetto a programmi di basso profilo, ingegneria contro le arti liberali, ecc.) sono interessato a partecipare. Discutiamo i livelli di scuola (DI, DII, DIII, NAIA) per i quali le conquiste dell’atleta meritano considerazione.
* Più tardi, discuteremo le loro liste di potenziali scuole. Nella misura in cui sono competente in questo settore, parliamo di ciò che queste scuole possono offrire loro accademicamente. Discutiamo i vantaggi e gli svantaggi della formazione in climi diversi da quelli a cui sono abituati. Guardiamo roster e risultati passati per questi programmi e cerchiamo di identificare in che modo i livelli competitivi dei team si collegano agli obiettivi e alle personalità degli studenti. Cerchiamo indizi riguardanti le personalità dei programmi. In seguito, li incoraggio a stabilire una sorta di contatto iniziale con le scuole a cui sono più interessati. Più frequentemente, compileranno il questionario per potenziali atleti sul sito web atletico della scuola. Sono sempre più dell’opinione, tuttavia, che l’invio di questo modulo serve solo moderatamente bene come un primo contatto. A volte, i nostri atleti hanno ricevuto chiamate dagli allenatori lo stesso giorno in cui è stato presentato il modulo. Più spesso, gli atleti che completano queste forme online non sentono mai nulla. Sfortunatamente, forme più efficaci di contatto iniziale non si sentono come non minacciose per la maggior parte delle prospettive.

* Dopo il primo contatto da parte del potenziale cliente, invio una breve e-mail introduttiva a questa persona agli allenatori delle scuole che hanno contattato. Non l’ho sempre fatto in passato, ma lo faccio ora. Ricevo una risposta a questa e-mail da qualche parte circa il 40% delle volte.

* Supponendo che l’individuo in questione mostri qualche miglioramento nella sua stagione di cross country senior (e abbiamo un eccellente record dei nostri corridori che mostrano miglioramenti come senior), invierò una seconda e-mail all’allenatore qualche volta in ritardo nella croce stagione di campagna che lo informa di come sono andate le cose durante la stagione. Ricevo una risposta a questa e-mail forse un po ‘più del 10% delle volte. Come parte di questa e-mail e della precedente e-mail, invito l’allenatore a rispondermi per eventuali domande sul potenziale cliente.

* Incoraggio la prospettiva di mantenere i contatti con gli allenatori delle scuole a cui sono interessati a partecipare. Forse la questione più difficile da affrontare riguarda la possibilità di una visita ufficiale. Ho appena concluso che le visite ufficiali che comportano più di 50 miglia di viaggio vanno solo al livello più alto di reclute. L’umiltà personale è sottolineata sin dal primo giorno nel nostro programma e quel messaggio sembra risuonare con quasi tutti i nostri figli. Sfortunatamente (o forse non così sfortunatamente), questo si traduce in un malessere con quasi ogni forma di auto-promozione. Più di una volta, mi sono chiesto se non ricevessimo molte offerte di visite ufficiali perché non bussiamo abbastanza forte a quella porta. Insight, qualcuno?

* Invito tutti i miei potenziali clienti a inviare note di chiusura e apprezzamento a tutti coloro che li hanno reclutati una volta che firmano con una particolare scuola. Questa è semplicemente una questione di civiltà umana di base. Molti lo hanno fatto prima che li invitassi a farlo. Se l’allenatore / reclutatore mi ha inviato una risposta in qualsiasi momento della stagione, anch’io invierò loro una nota in questo momento, ringraziandoli per i loro sforzi. Se non l’avessi notato, mi diverto a scrivere.

* Non ricavo alcuna gioia dallo scontro, ma non esco dal mio modo di evitarlo, neanche io. Sono cablato per prendere una posizione piuttosto che retrocedere sullo sfondo. Se un allenatore / reclutatore sta allineando una prospettiva oltre al National Letter of Intent Day, invierò una nota educata chiedendo loro di giocare direttamente con la prospettiva. A questo punto, se non prima, l’allenatore / reclutatore dovrebbe aver dato la possibilità di mantenere un contatto con una chiara dichiarazione di come stanno (Un modo per fare una dichiarazione chiara è di dire loro sinceramente: “Dobbiamo aspettare e vediamo quali sono le risposte del nostro primo livello di reclute prima di sapere se possiamo fare un’offerta. Ci aspettiamo di informarti [inserire una data ragionevolmente prossima qui]. “). Se il reclutatore o l’allenatore non ha permesso al potenziale cliente di sapere dove si trova entro pochi giorni dall’apertura del periodo di firma, farò un contatto con quell’allenatore. Dubito che questa pratica mi abbia conquistato molti amici, ma quello che chiedo è semplicemente una questione di cortesia. Tratta gli altri come vorresti che ti trattino.

Mentirei se ti dicessi che i risultati di questa strategia sono stati molto soddisfacenti nella maggior parte dei casi. Quindi, non è affatto strano che cercherei di aprire una conversazione su questo argomento. Attendo con impazienza ciò che Jay ha da dire in risposta e ciò a cui voi lettori rispondete, a turno.

Più di ogni altra cosa, il mio scopo nel coinvolgere il processo è di aiutare la prospettiva a trovare un programma in cui lui / lei avrà un’esperienza positiva con la corsa e la competizione. Abbiamo una squadra estremamente unita (sia maschi che femmine), e ho visto a distanza alcune esperienze profondamente deludenti di alcuni dei nostri diplomati che sono andati a squadre in cui prevaleva la cattiveria, dove la strada verso la cima era finita corpi caduti di compagni di squadra e dove gli obiettivi individuali regnavano sovrani. Sto imparando meglio come identificare quelle scuole in anticipo, ma sono ancora sulla parte ripida di quella curva. Rimango coinvolto nel processo in questi giorni perché so che vale la paga di un re per ogni secondo speso in quel processo se le cose vanno bene.

Sono un nuovo genitore e la cosa più sorprendente non è quanto sia divertente e quanto tu faccia ridere quando il bambino “scherza” mentre stai cambiando il pannolino. È quanto consiglio – e consigli specifici, non meno – che ricevi da persone che non sono genitori. Suppongo che il loro pensiero sia: “Sono un umano e quindi ho una comprensione innata di come allevare un essere umano”. E mentre quella logica, quella “conoscenza teorica”, non è completamente assurda, la realtà della genitorialità è che sono gli altri genitori, quelli con empirico conoscenza, che meglio capiscono quello che stai attraversando.

Perché parlo di genitorialità e non reclutamento? La settimana scorsa la domanda che mi è stata posta è stata: “Quanti soldi della borsa di studio possono / dovrebbero gli atleti delle scuole superiori (ei loro genitori!) Aspettarsi di venire all’università?” E su questo argomento ho, proprio come un genitore, una conoscenza esperienziale. Ma sulla domanda di questa settimana – “Quale dovrebbe essere il ruolo del coach HS durante il processo di reclutamento?” – Sono fondamentalmente incapace. Sì, ho passato l’HS e sì ho lavorato con i bambini dell’HS (150 bambini un’estate per le 6 estati passate al campo) e, sì, ho allenato la pista e il cross country, ma per dire che so cosa un ruolo appropriato per l’allenatore di HS è nel processo di reclutamento è come chiedere un adulto capace, ma non un genitore, se un bambino di 3 mesi dovrebbe “piangere” di notte o se i bambini dovrebbero essere in un “letto di famiglia” “- o se il bambino dovrebbe iniziare con il letto di famiglia, attraverso la visione del mondo dei genitori di attaccamento, e passare al” lascia piangere il bambino finché non si addormentano “, una sorta di vista compassionevole dell’abbandono. Io divago.

Tutto ciò che segue è opinione …

e dal momento che il tuo tempo è prezioso e finito, non sarò offeso se decidi di smettere di leggerlo e controllare la tua email.

Seriamente, va bene, perché quando ci pensi, la mia opinione sul ruolo dell’allenatore HS nel processo di reclutamento è stata alquanto distorta. Il mio punto di vista era fondamentalmente: “Come posso imparare più velocemente e in modo più efficiente ciò che voglio / devo sapere su Suzy Q per assicurarci che sia adatta a noi e che siamo adatti a lei?” Oppure, se sei un cinico hard-core potresti distorcere la fine di quella frase per “assicurarti che sia una buona scelta per noi e che siamo adatti per lei … ma solo perché questo significa che sarà felice e sarà una buona idea per noi. “Non era il mio punto di vista, ma non è nemmeno una visione impensabile.

Ok, ecco le mie opinioni sul ruolo del coach HS nel processo di reclutamento:

– Più l’allenatore è allenatore e più atleti universitari hanno allenato, più il loro contributo / influenza può essere vantaggioso sia per lo studente / famiglia che per l’allenatore / programma del college.

– Se il bambino è veramente bravo e l’allenatore è molto giovane, il 99% delle volte l’ego dell’allenatore è legato, almeno in piccola parte, al posto del bambino. La buona notizia è che questo giovane allenatore presto, con più successo, diventerà l’allenatore sopra. La cattiva notizia è che al momento questo giovane allenatore è un mal di schiena per l’allenatore del college e il possibile, potenzialmente, portare il bambino e la famiglia concentrati sulle variabili sbagliate.

– Gli allenatori di HS sanno molto di più su questo processo rispetto alla maggior parte dei consulenti di orientamento HS. La mia storia: ho amato la signora Olsen, la mia consulente di DCHS, come una seconda mamma, eppure non aveva idea di cosa avrebbe dovuto ricevere un corridore di 4:25 e 1.600 metri nella Big 8 Conference. La risposta, ovviamente, non è nulla e il 27 ACT I aveva semplicemente significato che ero 0,2 inferiore allo studente “medio” di CU. Niente soldi accademici, niente soldi sportivi … e la seconda scelta migliore che abbia mai fatto 😉

– Storia: Quando Alan pose per la prima volta questa domanda in una e-mail, immaginai letteralmente due allenatori locali, entrambi istruttori di calibro nazionale dalla definizione di ANY, a causa di quanto mi fido della loro opinione in questo processo. Perché ho immaginato questi due allenatori? Entrambi, separatamente, mi hanno detto una versione di “Voglio essere onesto con te che ____ non è il migliore persona abbiamo avuto su questa squadra. Non voglio ferire le loro possibilità di ottenere un’istruzione universitaria, ma voglio anche essere onesto con te perché rispetto il tuo programma. “Entrambi questi allenatori sapevano quanto segue: se” vendevano “un bambino che non è una persona di qualità poi feriscono il prossimo bambino nel loro programma che è un grande atleta E una grande persona. Dovrei notare che questa è una storia dai miei giorni di CU, quindi questi erano buoni atleti se stessimo considerando di dare loro una borsa di studio nel Big 12. Dovrei anche notare che entrambi gli atleti che non hanno ottenuto l’approvazione del loro allenatore HS sono falliti come atleti del college, eppure entrambi gli allenatori hanno avuto MULTIPLE bambini per diventare NCAA DI All-Americans.

– Il bambino dovrebbe fare la maggior parte del lavoro in questo processo; se non possono, allora so che personalmente non voglio istruirli a livello universitario. Perché? Bene – e questo è un esempio estremo – non sarò l’allenatore che li porta fuori dal loro dormitorio e li accompagna in classe, anche se altri allenatori universitari, specialmente in altri sport, lo considerano parte del loro lavoro (e questo succede su OGNI campus nelle scuole BCS in almeno uno sport). Quindi, i bambini dovrebbero inviare le e-mail iniziali, i bambini dovrebbero seguire quelle e-mail con una segreteria telefonica, i bambini dovrebbero portare il loro culo all’ufficio dei consulenti e dire all’assistente amministrativo, nel modo migliore possibile, che hanno bisogno di trascrivere le loro trascrizioni per entrambi la scuola di formazione NCAA e le scuole ____. Del 10-20% rimanente, la maggioranza dovrebbe essere genitori genitori – dicendo al ragazzo che non possono permettersi 40k all’anno ma possono permettersi 15k all’anno – cose del genere. Se queste due cose accadono, allora l’allenatore dell’HS può fare, secondo il mio modesto parere, la cosa più importante per il loro programma di HS: possono camminare nei corridoi, possono spiare la cronoscalata in palestra o qualunque cosa facciano i buoni allenatori più bambini, forse il prossimo atleta, al loro programma. I migliori programmi di distanza HS nel paese fanno due cose: fanno correre la distanza, attraggono atleti migliori (e sì, li attirano “lontano” da altri sport) e praticano quando altri no. Gli allenatori dell’HS che sono amici lasciano che i bambini ei genitori svolgano la maggior parte del lavoro nel processo di reclutamento del college, mentre si preoccupano del loro reclutamento interno e in loco.

… un’opinione piuttosto forte per qualcuno che non è mai stato un allenatore dell’HS – prendilo o lascia.

Il modello di Alan è fantastico; seguilo e il ragazzo, la famiglia e l’allenatore del college saranno probabilmente felici del processo.

– L’allenatore dell’HS, nel raro caso in cui stiano allenando “l’uno”, ovvero il Campione Footlocker da junior, può creare un sistema per impedire alla famiglia di essere sopraffatto … ma l’allenatore dell’HS deve organizzarlo in modo che non sembra un mediatore di potere, cosa di pallacanestro AAU. Ancora una volta, non ho idea di come ciò sia fatto, ma qualcuno sicuramente suggerirà qualcosa di semplice e ragionevole nei commenti.

È abbastanza … e un po ‘disgustoso vedere quanto posso scrivere su un argomento sul quale non ho conoscenze esperienziali. Spero che la prossima domanda di Alan si riferisca a qualcosa che ho fatto … escursionismo Colorado Trail Forse? Grazie per il tuo tempo.

In questa parte riassumiamo la domanda “Quale dovrebbe essere il ruolo del coach HS nel processo di reclutamento?” Alan condivide i suoi pensieri e il mio pensiero seguirà il suo. I miei commenti sono in corsivo.

Alan Versaw, The Classical Academy
Alan Versaw, The Classical Academy

Con questo segmento, concludiamo l’argomento del ruolo del coach della scuola superiore. In fondo a questa puntata, troverete i link a tutti gli altri pezzi della serie e ad una preziosa risorsa che l’allenatore Micah Porter (D’Evelyn High School, Lakewood, CO) ha messo a disposizione.

Coach Porter ci ha fornito il modello di un’introduzione di una sola pagina ai suoi atleti reclutabili che invia agli allenatori del college. Con alcune informazioni riservate nascoste, Micah ci ha fatto vedere le “promozioni” per Kevin Williams e Tim Muller-introduzioni che sono state accolte calorosamente dagli allenatori del college a cui sono stati inviati. Il lavoro di Coach Porter mette in luce positivamente il modo in cui gli allenatori possono aiutare i loro atleti ad essere reclutati.

Non era esattamente quello che avevo deciso di imparare, ma una cosa che ho imparato molto chiaramente dall’ultima puntata – ci sono molti allenatori delle scuole superiori in giro per le stesse risposte che io sono. La miseria ama la compagnia.

È quasi scontato che i college chiedono a gran voce i finalisti di Foot Locker, i primi 40 o più individui della NXN e molti campioni dello stato. Noi, come allenatori delle scuole superiori, in genere non abbiamo bisogno di molto aiuto per farmi notare per i bambini che capita di cadere in una o più di queste categorie. La domanda per la maggior parte di noi è: “Cosa fare per quell’atleta che è chiaramente abbastanza bravo da correre a qualche livello della competizione universitaria ma non è necessariamente al livello in cui è difficile non notare?”

Una cosa che penso di aver imparato quest’anno è che l’atleta studente legato all’università dovrebbe probabilmente tenere un po ‘più di ferro nel fuoco rispetto al tipico studente legato al college. Gli studenti delle scuole superiori che non hanno intenzione di competere nell’atletica universitaria probabilmente non hanno bisogno di iscriversi a più di due o tre scuole, a meno che le scuole a cui si applicano siano altamente selettive (si pensi a Stanford, Michigan, MIT, Ivy League e simili ). Probabilmente gli studenti-atleti vincolati all’università dovrebbero tenere aperte alcune altre opzioni. Penso che inizierò a dare quel suggerimento.

Perché gli studenti-atleti vincolati all’università vogliono mantenere più opzioni aperte? Recentemente ho appreso nel modo più duro che anche se uno studente è una buona partita per una scuola – accademicamente, atleticamente e socialmente – la scuola non può condividere questa prospettiva e potrebbe non offrire abbastanza aiuti finanziari per sostenere il polso delle speranze e dei sogni dello studente . L’allenatore di quella scuola potrebbe decidere di essere già in cima alla classifica del miglior evento del tuo studente-atleta e decidere di non offrire alcun tipo di assistenza per la borsa di studio, almeno non inizialmente.

E, ammettiamolo, per molti anziani delle scuole superiori atleticamente inclini, la realizzazione atletica può essere il biglietto per entrare in una scuola che non potrebbero altrimenti permettersi. Finché ho a che fare con alcuni atleti di famiglie modeste, questo implica che valga la pena mantenere le opzioni in vita in più di due o tre scuole.

Durante i periodi più lenti dell’anno, esaminerò un po ‘di più gli allenatori del college sul profilo dell’atleta studente che vogliono abbinare all’assistenza alla borsa di studio. Essendo un insegnante di matematica, sono fico con le formule. Mi rendo conto che molti programmi universitari hanno formule che amano usare. Ho deciso di capire più delle formule in circolazione. Il problema qui è che la formula “pubblicata” non sempre corrisponde in ogni dettaglio con la formula effettivamente in uso. Questa è una lezione che mi è stata gradualmente impressa negli ultimi anni.

Una cosa che ho omesso di menzionare nel pezzo di apertura è che ogni allenatore del college sembra avere una specialità. Pochissimi programmi sono grandi in uno spettro di eventi. Questo è anche così, forse anche particolarmente, per i programmi a distanza. Capire questo, credo, è una parte cruciale per far corrispondere i tuoi bambini con il programma giusto. David Smith di Oklahoma State è un ragazzo di 5K / 10K. Mark Wetmore gode di quasi tutto il suo successo al campanile, 5K e 10K. Jason Vigilante? L’800 e il 1500, ovviamente.

Se hai questo tipo di atleta di alto livello, queste considerazioni dovrebbero entrare nelle tue discussioni con quell’atleta. Indipendentemente dalla reputazione dell’allenatore, vuoi dare qualche considerazione in più prima di mandare un ragazzo (o una ragazza) puro di XC a un programma che ha il suo miglior successo a 8 e 15 anni (non è uno scavo su Jason Vigilante, a proposito -la cautela potrebbe facilmente essere di dare qualche considerazione in più prima di inviare il tuo corridore 1:53 800 in un programma che regolarmente rivela alcuni dei migliori 5K della nazione).

In parole semplici, per quanto possibile, cerca di discernere i punti di forza degli allenatori che i tuoi atleti stanno prendendo in considerazione. Sii disposto a parlare con il tuo atleta e i genitori di queste cose.

PDF da Micah Porter, D’Evelyn HS

Modello di Kevin Williams

Modello Tim Muller

Ok, sarò un po ‘più schietto di quanto non sia stato in passato da quando un mio grande amico ha letto i post fino ad ora e ha detto che mentre erano informativi, stavo decisamente trattenendo.

Quindi eccoci qui.

Vig e Amy erano al nostro matrimonio e Vig sarà probabilmente il “miglior allenatore collegiale” del consenso entro il 2020. Jason Vigilante ha fatto andare 1,2,3 * nel campanile al Big 12 per incontrare un anno ad Austin; Zach Zeller ha vinto la gara e non era nemmeno il miglior steeplechaser della squadra.

… ma Alan è un ottimo punto e c’è una ragione per cui vogliamo che nostra figlia abbia le fibre di tipo 11b che sua madre, una due volte americana, a Georgetown (conosciuta per la grande distanza media, anche se mia moglie era una XC All-America pure) – ha probabilmente contro le fibre a contrazione lenta che hanno fatto girare papà in pista come un corridore di 14:20 a 5.000 metri in Colorado. Il punto è che le due scuole in cui corriamo probabilmente si adattano sia ai nostri talenti neuromuscolari che ai nostri talenti metabolici (sebbene mia moglie abbia più talento in entrambe le aree rispetto a me).

Ho lasciato fuori una cosa GRANDE sul ruolo di un allenatore HS nell’ultimo segmento.

Se sei un allenatore di scuola superiore e chiami, mandi un sms o mandi un email al ragazzo nella prima settimana come matricola nel campus di _____ allora hai un problema e il tuo problema è necessario, in particolare il fatto che hai bisogno di qualcosa dal relazione allenatore-atleta che è malsana. Vuoi sapere cosa stanno facendo i bambini? Posso dirti cosa stanno facendo i bambini. Lui / Lei pensa di avere una tonnellata in comune con il loro coinquilino, una posizione che probabilmente cambierà a dicembre e una posizione che sarà ridicola a marzo; il bambino ama il fatto che il sesso opposto sta vivendo al piano superiore o al piano inferiore **; hanno paura della pratica di questo pomeriggio e non riescono a credere quanto MOLTO sia meglio nella squadra rispetto a loro. Se sono un corridore a distanza sono pietrificati dal fatto che la corsa “facile” che hanno fatto ieri è stata più dura e più veloce degli allenamenti del loro allenatore HS 5 × 1.000 m; non riescono a convincere la madre a smettere con “ma la stanza è così piccola – starai bene tesoro?”

… .so nel bel mezzo di quella prima settimana di college che diavolo stai facendo chiamandoli? Ovviamente non so perché li chiami, ma so cosa sta facendo la tua chiamata al povero ragazzo. Stai confondendo il bambino perché la tua voce è familiare e confortante mentre tutti gli altri stimoli intorno a loro sono una combinazione di: nuovi, eccitanti, spaventosi, scomodi, difficili. Stai inibendo la crescita che probabilmente sperimenteranno nella loro zona di comfort, una zona di comfort che probabilmente include il successo a scuola e il successo in pista, due cose a cui aspirano a questo nuovo livello, ma due cose che, nel prima settimana di scuola, sembra irraggiungibile.

Si adatteranno.

A loro piaci.

Non hanno bisogno di te.

Se il loro allenatore del college puzza, allora PURTROPPO probabilmente ti piaceranno ancora di più in 4 anni … ma è proprio quello che vuoi? ***

Ritorno a mia moglie. Ama il suo allenatore HS. Ama il suo allenatore del college. Sia il suo allenatore del college che il suo allenatore HS sono considerati due dei migliori professionisti del loro mestiere, ai loro rispettivi livelli, il che rende mia moglie davvero fortunata, ma non con un minimo di immaginazione una storia “uno su un milione”. Ama entrambi, ma per ragioni molto diverse.

Dare al bambino lo spazio per un giorno ama il loro allenatore del college tanto quanto ti amano.

… e ricorda, a loro piaci.

Infine, alcuni di voi potrebbero chiedersi: “Il ragazzino non si lascia intimidire dal carico di lavoro in classe.” La risposta, nella maggior parte dei college – pubblici e privati, prestigiosi e non – è che molti studenti dell’HS scoprono che il loro carico di lavoro all’università , da un punto di vista accademico rigoroso, è meno impegnativo del loro tipico giorno HS che consisteva in 2 classi AP, gli incontri della Honor Society, il lavoro volontario nell’ufficio di consulenza durante il pranzo, seguito da esercitazioni nel pomeriggio. Se potessi pranzare con Barack, questa è la storia che condividerò con lui, la storia che i bambini intelligenti, curiosi e motivati ​​sono spesso presi dalle loro lezioni quando vanno al college. Possiamo biasimarli per aver collegato il loro iPod e averlo spento?

A tale proposito, sono fuori, ma puoi farmi una domanda di assunzione sul mio blog e ti risponderò nelle prossime settimane.

* Potrebbero essere andati ancora più in profondità – non sono riusciti a trovare i risultati su entrambi i siti Big 12 e UTexas – ma so che sono andati 1, 2, 3.

** Mentre non posso parlare per le altre 3 aree dell’evento ****, posso tranquillamente dire che i corridori a distanza probabilmente non capitalizzeranno su questa “situazione unica”.

*** Rileggilo per 10 volte consecutive nel caso in cui l’atleta chiami, ti scriva o ti scriva per dirti quanto sia stupido / stupido / cattivo / irrealistico il loro allenatore. Se chiamano l’undicesima volta, digli di andare al coach e chiedere un trasferimento o affrontare la loro realtà.

**** Track and Field può essere sottocategorizzato in quattro aree di eventi: Sprint / Ostacoli, Lanci, Distanza, Salti / Multis

La domanda a cui dovrei rispondere in questa puntata è: “Come migliorare la transizione dalla formazione HS alla formazione collegiale.” Domanda semplice in superficie, ma complessa se si considera quanto segue:

– Stiamo parlando di donne o maschi?

– Stiamo parlando di cross runner che hanno anche 800 milioni di PR o bambini che sono stati migliori in cross in autunno rispetto ai 3,200 metri in primavera?

– Il bambino sta entrando in un programma in cui l’allenatore del college si aspetta che “contribuisca *” come matricola o si uniscano a un programma in cui automaticamente red-shirt perché il programma incrociato è così profondo? (Nota: la maggior parte dei bambini cadrà tra questi due estremi nella maggior parte dei programmi di distanza universitari).

Questi sono i primi pensieri che mi sono venuti in mente quando Alan ha posto questa domanda; ovviamente non posso darti, il lettore, una risposta generale adatta alla tua situazione unica relativa a questa domanda. Inoltre, se hai chiesto a 20 buoni coach universitari la stessa domanda, otterrai una vasta gamma di risposte e non voglio fingere che la mia risposta sia “la risposta”. Spero che la lunga prefazione non sembri un poliziotto , ma è importante che tu prenda i miei pensieri con un pizzico di sale. Detto questo, ho la fortuna di avere esperienza con un ampio spettro di reclute, da 10:00 3.200 metri di corridore come allenatore JUCO a sub 8:50 3.200 metri di corridori come assistente allenatore in NCAA Division I.

Ho chiamato diversi allenatori prima di sedermi per scrivere questa risposta e due di allora hanno detto alla lettera cosa stavo pensando. Hanno semplicemente detto che un buon allenatore troverà un modo per sviluppare un giovane di York HS, un programma in cui il bambino ha corso un sacco di miglia per correre veloce (per non parlare del fatto che ha avuto il privilegio nel programma di Mr. Newton) ma Saranno anche in grado di allenare il bambino che correva molto poco, e forse ha giocato il ricevitore largo il venerdì sera e poi ha corso corse incrociate il sabato **, per correre veloce. Pensateci per un secondo – più di un allenatore (ho solo intervistato allenatori esperti) ha detto che non importa quale sia il background di allenamento dell’atleta e che possono e sono disposti a lavorare con entrambi i tipi di bambini e che reclutano attivamente entrambi i tipi di bambini. Ora, devo essere onesto che se ci sono circa 600+ allenatori a distanza collegiali negli Stati Uniti, direi che solo il 25% può aiutare entrambi i bambini a raggiungere il loro potenziale genetico, ma il rovescio della medaglia è che spesso pensiamo che ci siano solo 5 6 allenatori a distanza in grado nel nostro paese (c’è di più), che tutti allenano NCAA DI (alcuni dei migliori non lo fanno e molti bravi non lo fanno), e che il genitore e l’allenatore HS devono trovare la coppia perfetta per Johny o la formazione di Sally (ci stai pensando troppo, basta trovare un allenatore universitario che ha anni e anni di successi con un sacco di bambini, non solo una stella ogni pochi anni). Detto questo, la mia ipotesi è che se avessi fatto questa domanda 10-15 anni fa, la risposta sarebbe stata che la maggior parte degli allenatori avrebbe voluto il “ragazzo veloce e basso chilometraggio”. Ma ora molti allenatori universitari si stanno rendendo conto che a volte finiscono tempo di rimediare quell’atleta al “vero college training” e che non è una brutta cosa se il ragazzino correva 30, 40, 50, 60 miglia a settimana matricola attraverso senior, anche se 60 miglia a settimana avrebbe suonato come un sacco di miglia 15 anni fa. Ma ancora una volta, la cosa da prendere è che un buon allenatore universitario può assumere entrambi i tipi di bambini e aiutare il bambino a realizzare il proprio potenziale genetico. ***

Okay, quindi probabilmente stai pensando: “Questo è di gran lunga il peggior articolo della serie – Non ho informazioni pratiche per migliorare questa transizione.” Bene, ecco qua, ti darò un suggerimento e darò almeno una storia per illustrare il suggerimento.

1. Di ‘ai bambini di avvolgere le loro menti attorno a nuovi numeri ****

– Gli atleti del college in pista percorreranno i 1.500 metri ei 3.000 metri, non i 1.600 me i 3.200 metri; Se il bambino ha una grande corsa, la sua conferenza di 3000m come matricola è probabile che sia arrivata attraverso i primi 1.600 metri più veloci di quelli che hanno corso i 1.600 metri più giovani. Ad esempio, ho corso 4:40 per 1.600 m come junior e sebbene l’abbia corso nell’area di Denver (5.200 piedi), si converte solo in 4: 33-4: 34 1600 m al livello del mare; Ho corso 8:22 come matricola nel Big 8 3.000m che è circa 4: 27-4: 28 1.600m di ritmo.

– Allo stesso modo, a livello di Divisione I il modo in cui ti qualifichi per i cittadini esterni è quello di raggiungere una prestazione regionale di qualificazione, vai a uno dei quattro incontri regionali NCAA DI e se ti esibisci bene fai progressi. Lo standard regionale per la corsa femminile di 5.000 metri è 16:52, che è di circa 5:26 per 1.600 metri e circa 10:52 per 3.200 metri. Non vado da un raduno HS da un po ‘, ma dirò che la ragazza 10:52 fa abbastanza bene nella maggior parte degli incontri nella maggior parte degli stati (la California è la prima grande eccezione che mi viene in mente), eppure lei ha per mantenere quel ritmo per 4,5 giri in più solo per entrare nel NCAA DI regionale, figuriamoci essere competitivi in ​​quella riunione.

– Per la maggior parte dei bambini, la loro corsa lunga in HS diventerà una distanza che correranno 3-4 volte a settimana; così, quando tornano a casa per la pausa invernale, il loro vecchio “easy day loop” è troppo breve per la loro nuova giornata facile e potrebbero semplicemente eseguirlo due volte per ottenere lo stimolo appropriato. Grande cambiamento.

2. Atleta: quando l’allenatore del college ti invia le istruzioni per l’estate, procedi come segue:

– Leggilo; dormire una notte
– Leggi di nuovo; dormire un’altra notte
– Leggi di nuovo e invia un’email al coach 3 domande su ciò che hanno scritto. In questa email poni solo domande che riguardano direttamente le linee guida per la formazione che ti hanno inviato. Non chiedere quanti quartieri avrai bisogno per la lavatrice nel dormitorio o qualsiasi altra domanda che i tuoi genitori siano curiosi di sapere. Dì al coach che hai letto le loro linee guida di addestramento per tre volte e che stai scrivendo per assicurarti di non interpretare male le linee guida e di effettuare una transizione di allenamento regolare.

Detto questo, potresti essere fortunato, come mia moglie, che quando ha ricevuto il suo documento ha pensato che fosse una lista di “cose ​​buone da fare prima di presentarsi nel campus” non “deve fare prima di presentarsi al campus o sarai tristemente impreparato. “In qualche modo è passata attraverso il suo primo anno, ma per essere sicuro dovresti contattare l’allenatore e assicurarti di fare esattamente ciò che vogliono che tu faccia. Di nuovo, tieni questo separato da tutte le domande sugli incarichi in dormitorio, sugli aiuti finanziari, ecc. Per mostrare all’allenatore del college che stai prendendo sul serio questo processo di transizione … lascia che i tuoi genitori chiamino Housing per vedere quanti quarti la lavatrice prende.

Nota: se un genitore o un allenatore cerca di fare il n. 2, allora deve tornare indietro e leggere la parte 5 di questa serie.

3. Genitori e HS Coach: lascia che il bambino faccia la maggior parte delle cose stupide che hanno fatto quando hanno ottenuto l’offerta per competere al college / università.

– Brent Vaughn ha corso veloce in HS per 3.200 metri, qualcosa sotto 8:50. L’ho chiamato stamattina e ho chiesto: “Quante volte alla settimana hai mangiato il fast food a primavera del tuo ultimo anno, quando hai corso bene?” Anche se ha preso il suo pranzo una volta alla settimana, ha ammesso che la maggior parte dei fine settimana ne aveva almeno uno pasto a base di fast food, quindi si è stabilito per 5-6 volte a settimana. Non lo condono, ma penso che se il suo allenatore di HS oi suoi genitori avessero cercato di aiutarlo a cambiare la sua dieta l’estate prima del college sarebbe controproducente. Il suggerimento numero 1 di cui sopra farà paura a qualsiasi bambino che vuole veramente essere buono, il che dovrebbe tradursi nel fare tutto il possibile per essere preparati da un punto di vista della formazione, ma se il bambino è stato alimentato dal fast food negli ultimi 3 anni non lo cambierà – sono semplicemente troppe variabili per provare a cambiare in una volta.

Quick Soapbox Rant: Ogni anno un genitore – in realtà, questo non è vero, ogni anno è una mamma – mi chiede se discuteremo di “dieta e nutrizione a campo ? “Facciamo e la dieta e la nutrizione sono importanti … e NON QUASI IMPORTANTE quanto il sonno e l’idratazione. Andare a letto prima della competizione e portare una bottiglia d’acqua in classe non è così sexy come dire che stai “osservando il tuo apporto proteico e supplementando con olio di semi di lino” ma prenderò un hamburger riposato e idratato ogni giorno un caffè vegano bevitore che pensa che Jimmy Falon sia più divertente di John Stewart. **** Se vuoi saperne di più sull’importanza della rigenerazione prendi il libro di Hans Selye Stress senza distress come i principi legano insieme l’allenamento, che gli atleti amano mettere a fuoco On, e la rigenerazione e il recupero, che gli atleti amano ingannare se stessi a pensare è meno importante che la formazione. L’allenamento e la rigenerazione sono ugualmente importanti: non è possibile “assorbire” l’allenamento senza una fase di rigenerazione, il che è un modo lungo per dire “dormire a sufficienza per sostenere l’allenamento”.

– Non è estate per il bambino fare tante cose nuove – se fanno semplicemente le stesse cose che hanno fatto le precedenti estati, mentre seguono un’interpretazione anale (sì, anale) delle linee guida formative inviate dal loro nuovo allenatore , probabilmente entreranno nel college eccitati, rinfrescati e pronti per le sfide che ho discusso nella parte 5.

… beh, penso che sia una lista decente. Le altre cose che voglio suggerire di non sono sicuro che la maggior parte degli allenatori universitari sarebbe d’accordo, quindi terrò quelle a me stesso. Non esitate a scrivere un commento qui sotto, poiché i vostri commenti aiuteranno probabilmente Alan e io a scrivere il wrap-up sia per questa domanda sia per la serie. Grazie per il tuo tempo.

* L’allenatore, l’atleta e i genitori HS dovrebbero conoscere la risposta a questa domanda prima che il bambino accetti di andare in qualsiasi scuola; non dovrebbe essere così difficile per l’allenatore del college rispondere.

** Pensa che questo è uno streach? Bene, questo è ciò che Olympian Christian Smith (800m, 2008) ha fatto al liceo.

*** Senza dubbio questa affermazione ha fatto infuriare uno su tre allenatori di HS leggendo questo. Sei in disaccordo? La mia raccomandazione è che condividi la tua storia sul ragazzo che è andato a _____ e non è migliorato nei commenti qui sotto, e dichiara il tuo nome. Aiuterà a rendere questo articolo una risorsa migliore per altri allenatori HS.

**** Mi ci è voluto un po ‘per capirlo, ma ogni bambino, se presti attenzione nel processo di reclutamento, rinuncerà a grandi “tell” su chi sono e su come conducono le loro vite. Se un bambino ama Jimmy Fallon, allora so che rimangono alzati più tardi del bambino che non ha mai visto il Rapporto Colbert. E questo è importante perché il primo bambino probabilmente dà un telefono migliore, ma voglio un bambino che, quando viene presentato con le eccitanti opzioni e opportunità che la vita in dormitorio ha da offrire ^, scelga il “metodo monastico” meno eccitante, ma realistico del sonno, sveglia, studia, addestra, mangia, studia, ripeti.

^ XBox / Weii alla fine benigna, bong nel mezzo, mentre l’estremità opposta è stata omessa qui in modo da non spaventare le mamme o dare matricole al college, specialmente alla ricerca di giovani uomini, qualsiasi idea.

Alan Versaw, The Classical Academy
Alan Versaw, The Classical Academy

LLarge porzioni di questo argomento necessariamente restringono la nostra attenzione un po ‘al regno dei corridori a distanza. Mentre le altre discipline di atletica leggera subiscono cambiamenti nella formazione tra i livelli delle scuole superiori e dei college, l’aumento del volume e dell’intensità per i corridori a distanza, così come i dettagli di come il programma di allenamento è messo insieme, sono spesso punti di contesa tra le scuole superiori e allenatori del college. Occasionalmente, senti casi di corridori che lasciano i programmi universitari per tornare ai loro allenatori delle scuole superiori (pensa Alan Webb). Più frequentemente, senti gli allenatori del college lamentarsi del fatto che i corridori che hanno reclutato si sono rivelati “inadeguati” al liceo.
Come allenatore di una scuola superiore, a volte è difficile liberarsi emotivamente delle fortune di un corridore dopo averlo istruito durante quattro anni di scuola superiore. È ancora più difficile farlo quando l’atleta si è comportato bene sotto il tuo sistema di allenamento e ha mostrato progressi costanti fino al liceo. È ancora più difficile se tu e quell’atleta siete legati alla relazione allenatore-atleta. Ancora, “lascia andare” è la frase operativa.

Una volta che lo stato si incontra, o l’ultimo incontro post-stagionale dell’estate, si è concluso, l’atleta cade sotto la tutela e la cura dell’allenatore del college. Se, come allenatore di una scuola superiore, non puoi accettare quella situazione, il problema sta nella tua parte. Confesso, ci sono state volte in cui ho avuto difficoltà a lasciar andare, soprattutto quando atleti abbastanza capaci hanno lottato con il nuovo sistema. In quei casi, il problema è stato dalla mia parte. Sicuramente non ho chiamato, testo o e-mail ogni altro giorno, ma ho passato troppo tempo con i miei pensieri rivolti verso i problemi dell’atleta laureato. Le prestazioni di tale individuo non rientrano più nella mia descrizione del lavoro.

Quindi, se gli adulti adulti dovrebbero essere in grado di passare un atleta di 18 anni dall’assistenza di un professionista a un altro, qual è il problema qui? Perché l’argomento si pone anche in una discussione sul reclutamento del college?

L’argomento sorge su due fronti. In primo luogo, i cambiamenti a volte drammatici nell’allenamento possono essere enormemente preoccupanti per la psiche dell’atleta delle scuole superiori. In secondo luogo, la tendenza di alcuni allenatori universitari a giocare la carta “inadeguatamente allenata nella scuola superiore” può essere dannosa per le relazioni tra allenatori a livello di scuola superiore e università. Così, allo stesso modo, la tendenza degli allenatori delle scuole superiori a fare osservazioni troppo pubbliche su quanto sia migliore l’atleta che si esibisce nelle scuole superiori è dannoso per queste relazioni.

Prendiamo per primo la situazione dell’atleta in transizione.
Se un atleta si è comportato abbastanza bene al liceo per essere reclutato attivamente dai programmi universitari, di solito è sicuro dedurre che l’allenamento del liceo ha funzionato bene per quell’atleta. Tuttavia, l’allenamento a livello universitario rappresenta spesso un cambiamento drammatico per l’atleta, e in particolare per il corridore di distanza femminile. Troppo spesso, le giovani donne che prosperano a 35-40 miglia a settimana di volume lottano con lesioni e prestazioni simili a 60 a 75 miglia a settimana. Le legioni sono i naufragi di talentuosi runner delle scuole superiori che non hanno mai effettuato l’aggiustamento, alcuni fisicamente, alcuni psicologicamente e alcuni di entrambi, al livello di istruzione del college. L’etichettatura universale di atleti come “deboli” è un’uscita dal più alto livello. “Debole” è il piano che non capisce cosa fare con un individuo dotato che, almeno per il momento, non può gestire più di 50 miglia a settimana.

I cambiamenti del corpo a volte (uno) parte dell’immagine qui? Assolutamente sì. Ma forse non è troppo per suggerire che anche le aspettative di allenamento non realistiche contribuiscono. Conosco le donne del college che sono state reclutate con la promessa che sarebbero state portate al rialzo nel volume di formazione lungo un piano attentamente progettato e monitorato. Più tardi, scoprono che il piano attentamente progettato ha comportato un aumento del 60% in un periodo di poche settimane.

I cambiamenti del corpo a volte (uno) parte dell’immagine qui? Possono essere, sì, ma se quello è il primo (o, peggio ancora, l’unico) posto in cui stiamo cercando risposte, ci mancheranno molti dati importanti. Forse non è troppo per suggerire che anche le aspettative di allenamento non realistiche contribuiscono a volte. Conosco le donne del college che sono state reclutate con la promessa che sarebbero state portate al rialzo nel volume di formazione lungo un piano attentamente progettato e monitorato. Più tardi, scoprono che il piano attentamente progettato ha comportato un aumento del 60% in un periodo di poche settimane.

Non ho mai sentito un allenatore del college descrivere il suo programma di allenamento come cadendo sotto il “buttare le uova contro il muro e mantenere quelli che non si rompono”, ma – dall’esterno guardando dentro – alcuni programmi evocano immagini di quello modello. Le uova che si rompono in genere lasciano il programma e non vengono mai più ascoltate, ma potresti creare diversi team XC di uova rotte ogni anno SE SOLO potresti ripristinare il desiderio bruciacchiato di correre. Molto spesso, non puoi.

Con tutto il rispetto, penso che il modello di scuola superiore tenga alcune importanti lezioni per l’allenatore del college (e non dubito per un secondo che sia vero anche il contrario). A livello di scuola superiore, non deteniamo il potere della borsa di studio. Ogni stagione, siamo costretti a lavorare con i bambini che pagano la quota di attività e si presentano per il primo giorno di pratica. Se mai riuscirai, dovrai imparare due regole: i bambini devono godere di quello che stanno facendo e devono rimanere in salute. Se non è più gratificante, non esiste una borsa di studio che ostacoli il libero arbitrio a lasciare il programma. Non ci sono membri dell’equipaggio sacrificabili sulla Starship High School XC, almeno non nel mio quadrante della galassia.

Ora alla domanda dei rapporti tra liceo e allenatori universitari ….

Confesso che tendo a sentirmi quando sento che un corridore del college del primo o del secondo anno viene descritto come “inadeguatamente allenato”. Jay Johnson ha fatto un grande punto nei suoi commenti conclusivi sul ruolo dell’allenatore della scuola superiore. Ha affermato: “La risposta nella maggior parte dei college – pubblici e privati, prestigiosi e non – è che molti studenti HS trovano il loro carico di lavoro all’università, da un punto di vista accademico, meno impegnativo rispetto al loro tipico HS day che consisteva in 2 classi AP, Incontri della Honor Society, volontariato nell’ufficio di consulenza durante il pranzo, seguito da prove di pista nel pomeriggio. “Anche con questa descrizione, Jay ha iniziato a scalfire la superficie dell’esperienza accademica dei ragazzi che ho allenato alla Classical Academy.

Con l’eccezione di alcune scuole selezionate, e tu conosci i nomi, i ragazzi del college sono in classe circa 14 ore a settimana. Beh, almeno sono programmati per essere in classe per molte ore. Confrontalo con le 33 ore settimanali attentamente monitorate in classe a livello di scuola superiore, ricordando per tutto il tempo che i college vogliono vedere candidati a tutto tondo (genericamente tradotti come “sovraffollati”). A dire il vero, con tutti gli altri impegni che i miei corridori hanno su cui ho poca o nessuna influenza, sto superando la maggior parte dei miei figli chiedendo loro di correre fino a 40 miglia a settimana durante l’anno scolastico.

Nota a tutti gli atleti delle scuole superiori che leggono questo: non devi fare tutte le attività sul pianeta prima di diplomarti alla scuola superiore – è giusto dire di no alle cose che le persone vogliono che tu faccia ma che finiscono come strati di stress aggiunto.

Sì, se avessi la volontà di fare questo genere di cose, potrei portare alcuni dei nostri corridori a andare da 60 a 70 miglia a settimana e fare in modo che una percentuale di coloro che raggiungono quel livello ottenga cose migliori di prima. Ma, nel processo, perderei gran parte della squadra e le esperienze che ci rendono una squadra. Paradossalmente, se fossimo un team da 60 a 70 miglia a settimana, non saremmo mai riusciti ad arrivare a NXN. Avevamo bisogno delle ragazze per le quali 35 miglia a settimana erano tutto ciò che riuscivano a raccogliere, ma a chi era PIACERE di dare così tanto alla squadra THEIR.

Se sei un allenatore del college che borbotta su atleti poco allenati, considera che ci sarebbe molto meno (specialmente le giovani donne) tra cui scegliere se fossero addestrati secondo gli standard che preferiresti. Sei sicuro di riuscire a superare le altre scuole per firmare quelle che rimangono nel pool di talenti?
Ora, riguardo al peccato degli allenatori delle scuole superiori che borbottano troppo forte su come il bambino non abbia mai fatto tanto bene all’università come nel tuo programma di scuola superiore …

In primo luogo, ciò può essere vero in alcuni casi e in alcuni eventi, ma non so di averlo mai visto in linea di massima per qualsiasi allenatore delle scuole superiori. Dovremmo tutti prendere umiltà da quell’osservazione. Vale anche la pena di dire che la formazione per, per esempio, l’800 al college è altamente specializzata per … l’800. Non è particolarmente rilevante se questa persona che hai allenato alle superiori ha conseguito un buon 5K al liceo che al college se la sua formazione universitaria è orientato verso l’800. Potrebbe essere rilevante se lui / lei è stato addestrato per il 5K, ma fai attenzione alle variabili in agguato (e molte variabili si annidano nelle vite degli studenti universitari, per timore di allontanare troppo frettolosamente i ricordi del nostro passato ).

Conosco diversi fuoricampo grandi allenatori delle scuole superiori in Colorado. E, periodicamente, controllo su come i loro laureati fanno all’università. Sai cosa ho imparato? Nella maggior parte dei casi, stanno facendo ancora meglio al college. Piuttosto un po ‘meglio. Sì, i nostri cuori si sentono per quelli che vanno al college e hanno le loro carriere in corsa. Ma non lasciare che gli alberi ti impediscano di vedere la foresta.

Con quel cliché, firmo.

Questo articolo conclude la serie sul reclutamento del college con una conclusione sul tema del passaggio dalla scuola superiore alla formazione universitaria. I commenti di Alan vengono prima e poi i miei commenti seguono corsivo S.

C’è un senso in cui si potrebbe dire che Jay e io ci siamo scambiati un po ‘di più nel primo segmento della discussione, dalla scuola superiore all’addestramento al college. Potresti, comunque, guardarlo da questa prospettiva – la parte di Jay ha toccato principalmente la transizione di formazione per gli uomini e la mia parte è stata principalmente incentrata sulla transizione di formazione per le donne.

Tra i due pezzi, tuttavia, dovresti essere in grado di raccogliere alcune informazioni utili. Leggendo il mio pezzo, forse ti sei chiesto: “Se il pericolo di entrare in un’atmosfera che potrebbe masticarmi e sputarmi fuori è serio come suggerisci, come posso evitare di finire lì in primo luogo?” Mi concentro su questa domanda in questo segmento conclusivo.

Ecco cosa suggerirei: durante l’estate tra il tuo anno di scuola media e senior, vai al sito ufficiale di atletica per ogni scuola che ritieni possa interessarti. Quindi, identifica da tre a cinque altre scuole a circa lo stesso livello competitivo e vai anche ai loro siti. Se i tuoi interessi spaziano da scuole a diversi livelli competitivi, fai le analisi di seguito separatamente per ogni livello – le ragioni per questo diventeranno evidenti mentre leggi.

Una volta che sei sul sito di una scuola, vai alla pagina Track and Field. Se sei un corridore a distanza, puoi andare alla pagina del Cross Country e trovare un elenco più breve di nomi da ordinare. Quindi vai al roster del team. Prendi nota con attenzione dei nomi e delle classi di atleti del tuo genere e della tua area di specialità sul roster. Ora, passa ai turni precedenti. In alcuni casi, puoi semplicemente trovare gli elenchi dell’anno precedente selezionando da una casella di rilascio nella parte superiore della pagina dell’elenco. Con altri programmi, è necessario fare clic su “Archivi” per visualizzare i registri dell’anno precedente.

Torna indietro di due, tre, quattro e cinque anni ed esamina attentamente quale percentuale degli atleti in arrivo di ogni anno è rimasta con il programma. Soprattutto notare come molte matricole hanno continuato con il programma il loro secondo anno, ma, per informazioni più complete, traccia anche la matricola all’anno junior. Calcola un tasso di fidelizzazione per ogni scuola e allenatore per cui sei interessato a competere. Fai lo stesso per le 3 – 5 scuole supplementari a circa lo stesso livello competitivo. Se questa informazione non è disponibile sul sito web, non sei fuori campo per chiederlo educatamente.

Non saltare ancora alle conclusioni. Devi prima capire che nessuna scuola ha mai avuto un tasso di fidelizzazione del 100%. E a volte un atleta lascia una scuola per ragioni accademiche piuttosto che per ragioni atletiche. Sebbene tu sia abituato a pensare a un 65% come una D, questo è, in molti casi, un eccellente tasso di ritenzione. Infine, tenete presente che i tassi di ritenzione sono in genere più elevati per gli uomini rispetto alle donne (ancora un altro motivo per cui, in un dato anno, una scuola avrà quasi certamente più borse di studio disponibili per le donne che per gli uomini).

Avendo riconosciuto tutto ciò, è giunto il momento di confrontare le varie scuole. Diciamo che stai guardando sei diverse scuole. Il tasso di ritenzione da matricola a junior per gli atleti di genere e specialità degli ultimi cinque anni in queste scuole è, ipoteticamente: 60%, 70%, 40%, 30%, 70% e 50%. Si noti che queste percentuali variano in qualche modo a seconda di quanto siano competitive le scuole che state guardando.

Ora, cosa dovrebbero dirti questi numeri? I numeri dovrebbero inviare bandiere rosse per le scuole all’estremità inferiore dello spettro di qualsiasi gruppo di scuole che stai guardando. D’altro canto, in questo esempio, mi sentirei abbastanza bene per le scuole che segnano il 70%. Ci sono ragioni per cui le scuole che competono all’incirca allo stesso livello mostrano tassi di ritenzione diversi. Ignora queste ragioni a tuo rischio e pericolo.

In tutta onestà, se sei veramente interessato a perseguire una o più scuole con tassi di ritenzione inferiori nel tuo gruppo target, dovresti porre la domanda direttamente all’allenatore, “Ho esaminato i tassi di fidelizzazione degli atleti per programmi simili e il tasso di fidelizzazione è inferiore rispetto alle altre scuole che sto considerando. Potresti indirizzare questa preoccupazione per me? “Questo dà all’allenatore la possibilità di spiegare quali potrebbero essere le circostanze inusuali. Ti permette di prendere informazioni da un’altra prospettiva prima di prendere una decisione.

Comprendete che, se ponete questa domanda, l’allenatore, supponendo che risponda, tenterà di fare il miglior giro possibile sulla domanda, ma è comunque utile ascoltare l’allenatore. Se fai la domanda di persona, puoi tranquillamente annullare l’opzione di non risposta. In entrambi i casi, allarmati se senti che la tua domanda viene reindirizzata. Comprendi anche che, se fai la domanda in tono ostile, probabilmente hai appena bruciato le tue possibilità di borsa di studio in quella scuola.

Se vai in visita ufficiale, trova le opportunità per sondare un po ‘sul clima generale della squadra, sulla frequenza degli infortuni e simili. Non continuare a premere sul problema, ma fai la tua visita con tre o quattro domande simili pianificate: questa è, dopo tutto, la tua opportunità di scoprire in che cosa ti stai occupando. Spargere le domande nei momenti appropriati e probabilmente non quando si è con l’intera squadra. Se ti viene assegnato un membro del team che ti accompagna durante la tua visita, chiedigli un paio di queste domande. Non lasciare che il tono delle tue domande suggerisca accuse. Fai più domande indicando una prospettiva positiva di quella che chiedi a questo tipo. La parola andrà in giro se sei percepito come un tipo snoopy e sospetto.

Questo dovrebbe essere sufficiente per ora. Confido che le serie che abbiamo realizzato si siano rivelate preziose per te. So che è stato utile per me ascoltare le intuizioni di Jay. Jay e io abbiamo già discusso di questo argomento, ma mai a questo livello di dettaglio e sincerità. Di conseguenza, questo è stato un esercizio enormemente vantaggioso per me.

E, per favore, sappi che sei il benvenuto per rivolgere ulteriori domande che potresti avere a ciascuno di noi.

C’è un punto importante che voglio fare mentre concludiamo questa serie, ma prima voglio rafforzare l’importanza del suggerimento di Alan. Pochissime famiglie dedicano il loro tempo a ricercare i programmi a cui sono interessati, eppure negli ultimi 5-6 anni ogni sito web del college ha, proprio come ha sottolineato Alan, un archivio degli ultimi 3-4 anni risultati e roster . E mentre Alan ha ragione nel considerare i tassi di fidelizzazione, aggiungerei qualcosa che è altrettanto importante, se non più importante. Quali atleti sono migliorati nei programmi che stai considerando? Questo programma ha atleti che hanno avuto PR simili per me che ora stanno correndo ad alto livello? Queste sono domande semplici e mentre ci vorranno alcune ore per passare attraverso il biologo dell’atleta per 2-3 programmi e i loro risultati negli ultimi anni, questo è un passo importante che la maggior parte delle famiglie non riesce a prendere. Siamo tutti impegnati e tutti desideriamo avere più tempo; quello che sto suggerendo richiederà un po ‘di tempo, ma sarai ben servito dopo aver svolto questo esercizio, poiché avrai una visione chiara della domanda: “La maggior parte degli atleti migliora in questo programma?” Inoltre, aspetta che tu la tua lista si restringe fino a 2-3 scuole prima di fare questo, perché sarebbe davvero una perdita di tempo se stai avviando il processo con un elenco di 6 programmi.

L’ultimo numero che voglio sollevare è una domanda. Penso che ogni anziano in HS dovrebbe essere in grado di rispondere, “Di cosa hai bisogno dal tuo allenatore?” Questa è una domanda semplice, ma il motivo per cui lo presento come parte di questo La sezione “transizione da HS a college” è che molte matricole universitarie si aspettano che il loro nuovo allenatore universitario sia una versione simile del loro allenatore HS e che il loro allenatore universitario faccia la maggior parte delle stesse cose che il loro allenatore HS ha fatto per loro.

Mentre le differenze tra i due allenatori sono numerose e mentre sia l’allenatore del college che l’allenatore dell’HS sono, al centro delle loro rispettive descrizioni del lavoro, educatori, permettetemi di buttare via la più grande differenza tra i due. In molte situazioni, l’allenatore della pista universitaria perderà il lavoro se il suo programma non riesce a svolgere atleticamente o, in alcuni casi, non riesce a esibirsi in modo accademico. Il 99% degli allenatori di atletica di HS non perderà il lavoro come insegnante se il loro programma di pista puzza, né la scuola tiene separati i record di rendimento accademico per gli studenti di HS che scelgono di partecipare all’atletica. In un contesto, la prestazione atletica e accademica è il problema principale mentre nell’altra la partecipazione è il problema principale.

Per favore, non essere drammatico nella tua interpretazione di questi fatti: la sicurezza del lavoro in campo collegiale non è il mondo precario del coaching di basket collegiale. Allo stesso modo, uno dei miei animaletti da allenatore del college era l’idea che, dato che un atleta era in una borsa di studio, dovevano considerare l’atletica “il loro lavoro”, non c’è ragione per cui un atleta del college, anche una borsa di studio completa, avrebbe dovuto la mentalità di un lavoratore quando vanno a praticare. Ma il rovescio della medaglia è che se sei un dirigente senior di HS e sarai l’atleta del college il prossimo anno, non entrare nella prima riunione della squadra: una riunione di gruppo dove probabilmente passerai due ore ascoltando le regole di conformità fatto per giocatori di calcio e basket – scherzano con il tuo coinquilino nello stesso modo in cui hai scherzato con i tuoi amici nel tuo periodo di omeroom in sala operatoria quando sei stato costretto ad ascoltare qualcosa che pensavi fosse inutile. È inutile, ma fingere un interesse genuino e prestare attenzione. E se la pratica è alle 3:00 dovresti presentarti presto e osservare: chi è la migliore donna o il miglior giovane della squadra e quando si presentano? Si allungano prima della pratica o vanno a chiedere all’allenatore qual è l’allenamento? Sono appena usciti dalla stanza di addestramento dopo aver fatto il pre-hab o si sono rimboccati la bicicletta in abiti civili e infradito, poi cambiano in bagno?

Se a questo punto stai pensando “Ma la domanda era:” Di cosa ho bisogno dal mio nuovo allenatore del college? “E sta parlando di come comportarmi durante il primo giorno di scuola e pratica – Non capisco? “Va bene – lasciami spiegare la connessione. Il tuo allenatore universitario può probabilmente aiutarti a realizzare il tuo potenziale genetico come atleta, ma il tuo allenatore universitario dovrebbe anche pensare che hai bisogno di meno indicazioni, meno mani che tengono non solo tutte le cose non atletiche che ci si aspetta da una matricola universitaria anche per imparare osservando come essere un membro che contribuisce alla tua nuova squadra. Questa è una descrizione del lavoro diversa da quella di un allenatore dell’HS, che deve gestire uno sport “senza tagli” e che è abituato a rispondere alla domanda “Quando dovrei iniziare il mio riscaldamento?” 80 volte nel corso di un Sabato invitational; se chiedi a un allenatore del college quella stessa domanda più del doppio del tuo primo anno probabilmente non stai prestando attenzione.

Il mio punto non è che non chiederai mai al tuo allenatore del college una domanda, ma devi rendertene conto che l’allenatore del college, specialmente se ti hanno offerto una borsa di studio, si aspetta che tu venga ad esercitarti, a studiare aula ea tutti gli altri funzione di squadra con un livello di concentrazione che sarebbe irrealistico per la maggior parte degli atleti dell’HS, ma non è solo realistico per un atleta collegiale ma è fondamentale per diventare un atleta collegiale di successo.

Un altro consiglio, quando arrivi al campus, dovresti essere disposto ad apprendere osservando, guardando – anche specchiandosi – gli upperclassmen di successo della squadra per vedere come funziona tutto questo. Dopo 2-3 giorni di attenta osservazione, avrai senza dubbio una domanda; andare nell’ufficio degli allenatori del college (di solito le mattine sono le migliori) e fare una semplice domanda. Potrebbe essere, “So che allunghiamo durante la pratica, eppure mi chiedo se ci sono altri allungamenti supplementari che dovrei fare durante il giorno o nei fine settimana?” Questo potrebbe non essere il miglior esempio di una domanda , tuttavia, questa domanda mostra che presti attenzione durante la pratica, ma mostra anche che vuoi imparare il tuo nuovo sistema di allenatori, fino ai piccoli dettagli come lo stretching supplementare per sostenere il tuo carico di allenamento.

La maggior parte delle scuole in Colorado sono in pausa primaverile nelle prossime due settimane, permettendo agli atleti e agli allenatori un po ‘di tempo per guardare gli allenamenti e le gare su internet. Ho pensato che sarebbe stato divertente guidarti attraverso un allenamento – dal momento in cui un atleta arriva fino alla fine della pista. Chiameremo questa Anatomia di un allenamento in riconoscimento della lettura obbligata di Joe Vigil Anatomia di una medaglia . Spero che questo diventi una serie, anche se ovviamente voglio ottenere filmati da altri allenatori. Di seguito è riportato un esempio di una parte della 2a parte dell’allenamento, l’Aerobic Work Warm-Up. Altri a venire la prossima settimana!

Come promesso, la prima puntata dell’allenamento di questa settimana.

Questa è un’introduzione a una serie di video che mostra il riscaldamento, l’allenamento e HM alla fine dell’allenamento. L’allenamento è “The Machine 1.1” che è semplicemente un circuito con 700m a 6:00 di velocità seguito immediatamente da 2-3 minuti di General Strength (GS), quindi un jog di 70m alla successiva ripetizione di 700m. Questo allenamento è stato condotto il 17 marzo 2009 presso Fairview HS a Boulder, CO; l’atleta è Sara Vaughn.