Fiducia e formazione

Penso che la fiducia sia un elemento di allenamento poco apprezzato. Non puoi correre al tuo potenziale se non hai piena fiducia nell’addestramento che ti ha portato alla linea. La fede può essere una parola migliore, ma ho fiducia perché continuo a sentire storie di atleti delle superiori che semplicemente non si fidano dei loro allenatori … e questi sono gli allenatori di cui ci si deve fidare. In un caso è stato un atleta che pensa di essere migliore di quello che è veramente e non riesce a capire perché non possono correre a un livello superiore. In un altro caso il corridore non pensava che la prima settimana di allenamento estivo fosse abbastanza impegnativa, che il piano di allenamento non li avrebbe aiutati a raggiungere i loro obiettivi e quindi si sarebbero allenati da soli tutta l’estate.

Queste storie mi danno fastidio. In entrambi i casi, gli allenatori sono portati a termine, e in entrambi i casi si tratta di allenatori che lasciano poche cose insoddisfatte nella loro formazione. (L’unico modo in cui questi due allenatori potrebbero fare di più è fare allenare il loro lavoro a tempo pieno e, come tutti gli allenatori delle scuole superiori, non è realistico.) Rubo a entrambi gli allenatori e il mio coaching è meglio per loro . E questo è ciò che mi fa schizzare la mente – i suoi allenatori con approcci sofisticati, allenatori che si prendono cura di ciascuno dei loro atleti, che si occupano di questi tipi di problemi. Perché non è l’allenatore che non si presenta alle corse estive, l’allenatore che frequenta una clinica ma non implementa mai nulla di nuovo nel programma e invece si allena allo stesso modo anno dopo anno? Per parafrasare il leggendario Joe Vigil, alcuni allenatori hanno un anno di esperienza dieci volte, non dieci anni di esperienza. Perché non sono quegli allenatori che hanno questo problema? Invece, i suoi allenatori che stanno cercando di migliorare le loro squadre, aiutando ogni atleta a raggiungere il loro potenziale, hanno a che fare con questi problemi.

Non ho alcuna risposta a questo problema. Non so perché certi ragazzi pensano di saperne più del coach. Sì, ci sono allenatori che sanno molto poco e sì, ogni tanto un atleta si prenderà il tempo di leggere Daniel’s Running Formula o un libro di Matt Fitzgerald e imparare qualcosa sullo sport, che può mettere l’atleta in una posizione migliore rispetto all’allenatore per scrivere l’allenamento. Ma nella maggior parte dei casi gli atleti non sono in grado di guardare al quadro generale, che si tratti del piano di allenamento per la stagione o di come una singola stagione si inserisce nel contesto di una carriera scolastica. I buoni allenatori e i buoni programmi hanno punti di riferimento per matricole, studenti del secondo anno, junior e senior, e se l’atleta avrà semplicemente fiducia nell’allenatore migliorerà ogni anno. Questa non è scienza missilistica e alcuni dei programmi di maggior successo nel paese sono molto semplici in termini di approccio (York e Mr. Newton vengono in mente … costruisci il tuo chilometraggio fino a quando non corri molto e alla fine sarai buono) , tuttavia il programma funziona perché gli atleti si fidano del programma. Sono frustrato a nome dei miei due amici coaching perché se questi atleti si fideranno del processo, correranno più velocemente.

Fammi chiudere con questo. Uno dei ricordi più vividi che ho di correre è quello di raggiungere la linea del mio primo anno al college in un incontro al coperto a Lawrence, nel Kansas. Stavo per correre il miglio e ricordo questa travolgente sensazione di calma perché sapevo di essere totalmente disposto a correre. Ho anche pensato che le uniche altre persone sulla linea preparate come me erano i miei compagni di squadra. Questa è la fiducia che ho avuto nel mio allenatore del college, Mark Wetmore, e questa è la fiducia che ho avuto nel sistema. Ti concederò che pochi atleti avranno la possibilità di correre per un allenatore tanto esperto quanto Wetmore, tuttavia quel senso di calma e fiducia dovrebbe essere sentito da ogni atleta che corre una gara.

Attendo i vostri commenti. Sto andando in vacanza e potrebbe volerci un po ‘di tempo per rispondere, ma non vedo l’ora di sentire cosa hai da dire su questo argomento. Grazie per la lettura e spero che non sia stato troppo di moda. Questo argomento mi fa esplodere e spero che alcuni di voi possano fare luce su quello che succede agli atleti delle scuole superiori e alla fiducia.