Cosa fare di più in estate? Basta essere coerenti.

Ho ricevuto una grande domanda tramite Facebook e mi sono sentito costretto a rispondere. Sono in ritardo sulle risposte alle e-mail, ma prometto che ci rimetterò dopo campo conclude.

Hey Coach Johnson, sono un runner delle superiori in una scuola superiore del Tennessee e negli ultimi due mesi ho fatto il tuo progresso estivo per la rivista Running Times. Sto andando a 70 miglia a settimana e la Grant Green Routine con l’allenamento della seconda tappa la prossima settimana. Ive ha preso molto bene la formazione, ho già avuto un PR di 19 secondi di 16:25 nei miei 5000m a metà dell’estate e ne farò un altro domani mattina. Volevo solo chiedere se c’è qualche tipo di lavoro extra che posso fare durante la stagione di qualsiasi tipo per continuare a migliorare dopo aver finito le mie due settimane dell’ultima tappa. Grazie per tutto l’aiuto!

Penso che dovresti stare attento cercando di aggiungere molto di più a quello che stai già facendo. Sai che la maggior parte delle scuole superiori ha uno slogan sul retro delle loro magliette? Se stavo allenando una squadra di una scuola superiore, vorrei che ci fosse qualcosa di coerente sul retro delle nostre magliette, perché credo che sia il concetto più importante che cattura un buon allenamento (che porta a una corsa veloce). La consistenza è sottovalutata dalla maggior parte degli atleti, ma è molto meglio essere un po ‘undertrained e rimanere sani (e quindi coerenti nel training) piuttosto che essere sovrallenati e affaticati (o eventualmente feriti).

Presumo quando parli del circuito delle gambe di cui stai parlando questa progressione da Running Times? In caso contrario, per favore fammi sapere di quale circuito di gambe stai parlando.

Mi piace il fatto che tu aggiunga General Forza e Mobilità (GSM) alla tua formazione, ma per favore non aggiungere più di quel lavoro rispetto alla progressione di Running Times di cui sopra. Segui la progressione mentre continui a percorrere i chilometri che tu e il tuo allenatore pensate sia appropriato.

Inoltre, l’estate non è il momento per gli allenamenti killer per vedere quanto sei in forma. Una prova a tempo va bene – e senza dubbio una spinta di fiducia per vedere dove sei – ma la prova a tempo ogni pochi giorni non è una buona idea. Siate pazienti e aspettate i mesi di ottobre e novembre per mettervi in ​​mostra con la vostra forma fisica migliore.

Buona fortuna e se tu o il tuo allenatore avete domande non esitate a chiedere loro di seguito.