Come dovresti correre sulle colline?

Ho ricevuto la seguente email quando ero in vacanza. Devo dire che non conosco la risposta definitiva alla domanda, ma inserirò la mia ipotesi nella sezione dei commenti. Grande domanda Scott e grazie per averci scritto. Speriamo che riceverai qualche utile feedback nella sezione commenti.

Hey Coach, ho una domanda per te. Quando corri sulle colline, qual è la migliore posizione in cui correre per la massima efficienza e velocità? La mia ragione per chiedere è un altro allenatore e ho diverse filosofie sulla tecnica quando corro su una collina. Il suo modo di assumere forma mentre corre su una collina è che correre alto con i fianchi sotto di te è più efficace ed efficiente. Il mio, d’altra parte, è che la parte superiore del corpo dovrebbe essere leggermente piegata in avanti con i fianchi spostati leggermente indietro.

La mia ragione per il ragionamento sopra è che la parte superiore del corpo, penso, dovrebbe rispecchiare in qualche modo il terreno su cui stai correndo. Un esempio che ho usato è stato il fatto che se si fosse arrampicata su un muro, vorrebbe che la parte superiore del corpo sia il più possibile parallela al muro per la massima efficienza durante la scalata. Più perpendicolare la parte superiore del corpo si avvicina al muro, meno efficiente diventa il tuo corpo. La velocità, ho ulteriormente spiegato, avrebbe effetti simili per lo stesso ragionamento.

Il suo esempio era salire le scale. Ha affermato che se fossi salendo le scale sarebbe più facile sul tuo corpo se i tuoi fianchi fossero sotto di te e tu fossi in piedi alto. Inoltre, i passaggi brevi e incerti sarebbero i più efficienti.

Confutando la sua affermazione, sento che quando salite le scale siete più efficienti quando la parte superiore del corpo è piegata in avanti, e abbinando (il più ragionevolmente possibile) all’angolo in cui viaggia il vostro corpo. I fianchi, come indicato nello scenario di discesa in salita, dovrebbero essere leggermente arretrati. Inoltre, sento che se l’energia che produci funziona nella direzione in cui intendi spostare sia l’efficienza che la massima velocità dovrebbero essere ottenute. In altre parole, se l’energia prodotta fosse parallela al terreno, piuttosto che proiettata in una direzione diversa da quella prevista, si otterrebbe la massima efficienza.

Puoi aiutare a dare la tua opinione su questa disputa tra gli allenatori?

Grazie per il tuo tempo

Scott