La pratica della scelta di tre parole che inquadreranno un anno è uno strumento da cui ho imparato Chris Brogan (una risorsa fantastica per gli imprenditori). Ha descritto bene la pratica questo post .

In breve, l’obiettivo è scegliere parole che puoi leggere ogni giorno, parole che ti guideranno nelle tue azioni, pensieri e comportamenti per un anno. È un esercizio semplice, ma se passi due minuti su di esso vedrai che probabilmente avrai bisogno di trenta minuti.

Quindi quali sono state le mie tre parole per il 2018? Per prima cosa, rivediamo il 2017. Oh, giusto. Posso ricordarli. Inutile dire che quelle parole non hanno incorniciato il mio anno nel 2017. Né le parole che ho usato nel 2016 hanno dato forma al mio anno. Quindi cosa cambierà quest’anno? Poche cose.

Innanzitutto, le parole su cui lavorerò hanno già iniziato a lavorare dall’inizio di novembre 2017. Uso un’app chiamata strisce per registrare varie strisce. Con la mia pratica di gratitudine, l’ho fatto tutti i giorni a dicembre 2017. Ho meditato 29 giorni su 31 a dicembre. Lo stretching delle corde era lugubre – ci sono state diverse volte a dicembre 2017.

Ho l’obiettivo di fare il trio di stretching, meditare e una pratica di gratitudine ogni giorno per il 2018, prendendo le cose un giorno alla volta. Invece di avere tre nuove abitudini da avviare a gennaio 2018, ora ne ho solo una. E la buona notizia è che ho allungato la corda per periodi prolungati e so che se riuscirò a superare i primi 5 giorni, 10 giorni, 20 giorni, mi sentirò fantastico.

Ecco le tre parole, seguite da un motto per il 2018.

Ascolta

Ascolta le ragazze. Ascolta con una mente aperta e un cuore aperto, non solo per le ragazze, ma anche per gli amici e la famiglia. Detto questo, ho bisogno di ascoltare con cautela il feedback. Un corridore che mi ha contattato e ha seguito i miei suggerimenti di allenamento per anni e sta lottando merita un’attenzione empatica; il corridore che non è disposto a correre per sentirsi potrebbe non garantire una risposta via email.

Sto ancora cercando di capire come ascoltare sulle piattaforme sociali. Spero di avere un sistema entro la fine di gennaio.

Tartaruga

Abbracciare i piccoli passi è l’approccio per ottenere la forma fisica e alla fine la gestione delle PR è un consiglio che migliaia di allenatori danno agli atleti. Ho bisogno di ascoltare questo consiglio.

Non devo fare il trio di stretching, meditazione e gratitudine per i prossimi 31 giorni. Devo solo farlo oggi. Non devo scrivere 500 parole ogni giorno (e non posso durante i Boulder Running Camps), ma ho bisogno di scrivere quasi tutti i giorni.

È stato così facile per me essere infuocato e lavorare come un matto per una settimana o due (o tre o quattro). Ma come la favola The Tortoise e The Hare, io, come la lepre, finisco per dovermi fermare e riprendere fiato. Mentre c’è un periodo di tempo in estate – campo – dove devo lavorare lunghe giornate e diventare il migliore ambizioso che possa essere, allora prenditi una pausa per staccare la spina e ricaricare, il resto dell’anno posso muovermi come una tartaruga. Quindi dieci mesi di tartaruga e due mesi di lepre. (Nota: il periodo Hare è davvero divertente – il campo è il mio periodo preferito dell’anno)

La tua giornata è la tua settimana è il tuo mese è il tuo anno. Chris Brogan

Ecco un estratto di a post sul blog fantastico di Austin Kleon .

Il comico Jerry Seinfeld ha un metodo di calendario che lo aiuta a rimanere fedele al suo scherzo quotidiano. Ti suggerisce di ottenere un calendario murale che ti mostra tutto l’anno. Quindi, rompi il tuo lavoro in blocchi quotidiani. Ogni giorno, quando hai finito il tuo lavoro, crea una X grossa nella casella del giorno. Ogni giorno, invece di portare a termine il lavoro, il tuo obiettivo è riempire semplicemente una scatola. “Dopo alcuni giorni avrai una catena. Continua a farlo e la catena si allungherà ogni giorno di più. Ti piacerà vedere quella catena, specialmente quando ti capiterà qualche settimana. Il tuo unico lavoro successivo è quello di non rompere la catena. ”

Prendi Kleon’s Ruba come un artista , soprattutto se sei un allenatore e vuoi conoscere il modo giusto per unire l’allenamento di un altro allenatore nel tuo sistema (spoiler – devi dare credito alla fonte / allenatore). Ottimo libro.

Torna alla parola tartaruga.

Ho degli obiettivi in ​​corsa per il 2018 e l’unico modo per arrivare da dove sono ora a dove voglio essere sono i piccoli passi. Non posso saltare per arrivarci.

Scimmia

Monkey Mind “È descritto su Wikipedia come” un termine buddista che significa “unsettled; irrequieto; capriccioso; capriccioso; fantasiosa; incostante; confuso; indeciso; incontrollabile.”

L’amico più vicino mi ha detto un anno o due fa che devo essere consapevole delle mie tendenze mentali scimmiesche. Questa osservazione e questo consiglio sono chiari.

La meditazione negli ultimi due mesi mi ha aiutato a capire che quando mi siedo e medito, passo molto tempo a spostarmi tra i vari livelli delle chiacchiere della mente delle scimmie. A volte mi siedo abbastanza a lungo che le cose si calmano. La maggior parte delle volte le cose rimangono rumorose. La mia ipotesi è che ci vorrà pratica per calmare il rumore. Questo è quello che spero. Sono un principiante. Forse con abbastanza pratica posso avvicinarmi un po ‘a quello di Suzuki La mente del principiante .

La seconda ragione per cui ho scelto Monkey è di ricordarmi che la maggior parte delle persone che incontrerò in un giorno avrà i propri problemi di mente scimmiesca. Se torno ad ascoltare bene, allora devo fare del mio meglio per acquietare la mia mente per un momento prima di ascoltarli. Conosciamo tutti l’importanza dell’ascolto con una mente aperta e un cuore aperto; Ho bisogno di ascoltare empaticamente, qualcosa che non viene in modo naturale.

… okay, ora al motto …

Fai il banale

Ascolta, fai il trio ogni giorno, sii gentile con le ragazze, sii empatico con le persone a cui tengo, dormi abbastanza, mangia un pasto pulito quasi tutti i giorni, bevi una porzione di succo verde ogni giorno, scrivi la maggior parte dei giorni, esercita in modo che mi riporterò al tipo di corsa che voglio fare.

E ‘bello, soprattutto in Colorado, dire “Do Epic Sh * t!” Non sono cool, non sono trendy e sono abbastanza grande da sembrare sciocco cercando di convincere qualcuno che le cose che faccio su un base regolare sono epici. Sono un padre single che sta lavorando duramente per guadagnarsi da vivere nella corsa. Compiti quotidiani, fatti ogni giorno, mi aiuteranno a raggiungere i miei obiettivi.

Quali sono le tue tre parole e qual è il tuo mantra per il 2018? Mandami una email a jay@coachjayjohnson.com

La pratica della scelta di tre parole che inquadreranno un anno è uno strumento da cui ho imparato Chris Brogan (una risorsa fantastica per gli imprenditori). Ha descritto bene la pratica questo post .

In breve, l’obiettivo è scegliere parole che puoi leggere ogni giorno, parole che ti guideranno nelle tue azioni, pensieri e comportamenti per un anno. È un esercizio semplice, ma se passi due minuti su di esso vedrai che probabilmente avrai bisogno di trenta minuti.

Quindi quali sono state le mie tre parole per il 2018? Per prima cosa, rivediamo il 2017. Oh, giusto. Posso ricordarli. Inutile dire che quelle parole non hanno incorniciato il mio anno nel 2017. Né le parole che ho usato nel 2016 hanno dato forma al mio anno. Quindi cosa cambierà quest’anno? Poche cose.

Innanzitutto, le parole su cui lavorerò hanno già iniziato a lavorare dall’inizio di novembre 2017. Uso un’app chiamata strisce per registrare varie strisce. Con la mia pratica di gratitudine, l’ho fatto tutti i giorni a dicembre 2017. Ho meditato 29 giorni su 31 a dicembre. Lo stretching delle corde era lugubre – ci sono state diverse volte a dicembre 2017.

Ho l’obiettivo di fare il trio di stretching, meditare e una pratica di gratitudine ogni giorno per il 2018, prendendo le cose un giorno alla volta. Invece di avere tre nuove abitudini da avviare a gennaio 2018, ora ne ho solo una. E la buona notizia è che ho allungato la corda per periodi prolungati e so che se riuscirò a superare i primi 5 giorni, 10 giorni, 20 giorni, mi sentirò fantastico.

Ecco le tre parole, seguite da un motto per il 2018.

Ascolta

Ascolta le ragazze. Ascolta con una mente aperta e un cuore aperto, non solo per le ragazze, ma anche per gli amici e la famiglia. Detto questo, ho bisogno di ascoltare con cautela il feedback. Un corridore che mi ha contattato e ha seguito i miei suggerimenti di allenamento per anni e sta lottando merita un’attenzione empatica; il corridore che non è disposto a correre per sentirsi potrebbe non garantire una risposta via email.

Sto ancora cercando di capire come ascoltare sulle piattaforme sociali. Spero di avere un sistema entro la fine di gennaio.

Tartaruga

Abbracciare i piccoli passi è l’approccio per ottenere la forma fisica e alla fine la gestione delle PR è un consiglio che migliaia di allenatori danno agli atleti. Ho bisogno di ascoltare questo consiglio.

Non devo fare il trio di stretching, meditazione e gratitudine per i prossimi 31 giorni. Devo solo farlo oggi. Non devo scrivere 500 parole ogni giorno (e non posso durante i Boulder Running Camps), ma ho bisogno di scrivere quasi tutti i giorni.

È stato così facile per me essere infuocato e lavorare come un matto per una settimana o due (o tre o quattro). Ma come la favola The Tortoise e The Hare, io, come la lepre, finisco per dovermi fermare e riprendere fiato. Mentre c’è un periodo di tempo in estate – campo – dove devo lavorare lunghe giornate e diventare il migliore ambizioso che possa essere, allora prenditi una pausa per staccare la spina e ricaricare, il resto dell’anno posso muovermi come una tartaruga. Quindi dieci mesi di tartaruga e due mesi di lepre. (Nota: il periodo Hare è davvero divertente – il campo è il mio periodo preferito dell’anno)

La tua giornata è la tua settimana è il tuo mese è il tuo anno. Chris Brogan

Ecco un estratto di a post sul blog fantastico di Austin Kleon .

Il comico Jerry Seinfeld ha un metodo di calendario che lo aiuta a rimanere fedele al suo scherzo quotidiano. Ti suggerisce di ottenere un calendario murale che ti mostra tutto l’anno. Quindi, rompi il tuo lavoro in blocchi quotidiani. Ogni giorno, quando hai finito il tuo lavoro, crea una X grossa nella casella del giorno. Ogni giorno, invece di portare a termine il lavoro, il tuo obiettivo è riempire semplicemente una scatola. “Dopo alcuni giorni avrai una catena. Continua a farlo e la catena si allungherà ogni giorno di più. Ti piacerà vedere quella catena, specialmente quando ti capiterà qualche settimana. Il tuo unico lavoro successivo è quello di non rompere la catena. ”

Prendi Kleon’s Ruba come un artista , soprattutto se sei un allenatore e vuoi conoscere il modo giusto per unire l’allenamento di un altro allenatore nel tuo sistema (spoiler – devi dare credito alla fonte / allenatore). Ottimo libro.

Torna alla parola tartaruga.

Ho degli obiettivi in ​​corsa per il 2018 e l’unico modo per arrivare da dove sono ora a dove voglio essere sono i piccoli passi. Non posso saltare per arrivarci.

Scimmia

Monkey Mind “È descritto su Wikipedia come” un termine buddista che significa “unsettled; irrequieto; capriccioso; capriccioso; fantasiosa; incostante; confuso; indeciso; incontrollabile.”

L’amico più vicino mi ha detto un anno o due fa che devo essere consapevole delle mie tendenze mentali scimmiesche. Questa osservazione e questo consiglio sono chiari.

La meditazione negli ultimi due mesi mi ha aiutato a capire che quando mi siedo e medito, passo molto tempo a spostarmi tra i vari livelli delle chiacchiere della mente delle scimmie. A volte mi siedo abbastanza a lungo che le cose si calmano. La maggior parte delle volte le cose rimangono rumorose. La mia ipotesi è che ci vorrà pratica per calmare il rumore. Questo è quello che spero. Sono un principiante. Forse con abbastanza pratica posso avvicinarmi un po ‘a quello di Suzuki La mente del principiante .

La seconda ragione per cui ho scelto Monkey è di ricordarmi che la maggior parte delle persone che incontrerò in un giorno avrà i propri problemi di mente scimmiesca. Se torno ad ascoltare bene, allora devo fare del mio meglio per acquietare la mia mente per un momento prima di ascoltarli. Conosciamo tutti l’importanza dell’ascolto con una mente aperta e un cuore aperto; Ho bisogno di ascoltare empaticamente, qualcosa che non viene in modo naturale.

… okay, ora sul motto …

Fai il banale

Ascolta, fai il trio ogni giorno, sii gentile con le ragazze, sii empatico con le persone a cui tengo, dormi abbastanza, mangia un pasto pulito quasi tutti i giorni, bevi una porzione di succo verde ogni giorno, scrivi la maggior parte dei giorni, esercita in modo che mi riporterò al tipo di corsa che voglio fare.

E ‘bello, soprattutto in Colorado, dire “Do Epic Sh * t!” Non sono cool, non sono trendy e sono abbastanza grande da sembrare sciocco cercando di convincere qualcuno che le cose che faccio su un base regolare sono epici. Sono un padre single che sta lavorando duramente per guadagnarsi da vivere nella corsa. Compiti quotidiani, fatti ogni giorno, mi aiuteranno a raggiungere i miei obiettivi.

Quali sono le tue tre parole e qual è il tuo mantra per il 2018? Mandami una email a jay@coachjayjohnson.com

Uno dei miei ricordi preferiti come atleta da pista collegiale è arrivato in autunno. Dopo un allenamento cross country, il mio allenatore, Mark Wetmore, ha commentato la luce e come è stata diversa rispetto a pochi giorni prima e come gli ricordava Emily Dickinson poesia ” C’è una certa inclinazione della luce. “Poi ha continuato a parlare Disturbo affettivo stagionale (SAD) , semplicemente facendo notare che tutti noi percepiamo la “luce di luce” e che per molte persone ha conseguenze. Qual è il mio punto? Se ti trovi nell’emisfero nord, è probabile che presto avrai a che fare con condizioni meteorologiche avverse e un minor numero di ore di luce per farti scappare (anche se so che molte persone sono costrette a fare il loro lavoro quotidiano durante il ore buie). Quindi, il mio suggerimento è duplice.

Prima di tutto, assicurati di non solo trovare il tempo di correre nelle prossime due settimane, ma di apprezzare appieno l’aria, gli odori e l’ambiente che ti circonda, anche se non ti piace correre nelle condizioni climatiche attuali. Questo mi porta al secondo punto: tu come corridore hai un’opportunità unica di vivere il tempo e la natura tutto l’anno. Ora, devo ammettere che odio entrambi i run lunghi sotto zero in gennaio e in tutti i giorni in cui corro e supera gli 85 gradi (ovviamente avrei faticato per vivere un sacco di posti con quel secondo), ma Mi piace davvero l’opportunità di correre in tutte le condizioni che il mio clima ha da offrire.

Tornerò su questa idea tra qualche settimana con suggerimenti per l’allenamento, specialmente per l’allenamento con il freddo. Nel frattempo puoi goderti Queste foto di caduta da varie parti dell’emisfero settentrionale (dal Il grande ritratto del Boston Globe pagina).

L’idea che avresti fatto i pliometrici nella sabbia prima era estranea a me Mike gli atleti hanno dimostrato queste routine di sabbia per il nostro secondo DVD. L’idea è semplicemente che la pliometria, nei termini più semplici, è qualsiasi attività che abbia un rapido accoppiamento eccentrico e concentrico contrazione … il che rende lo sprint discutibile l’attività pliometrica più intensa che un corridore a distanza intraprenderebbe mai. Dai un’occhiata alla routine di Atacama.

Stiamo dando via 4 DVD ogni settimana alle persone che scrivono in domande Suggerimenti del martedì di Runerspace quindi sentiti libero di scrivere una domanda se vuoi un DVD (devi anche iscriverti come fan RunningDVDs )

L’estate scorsa ho pranzato con uno dei migliori allenatori HS nello stato del Colorado. Il nome di un corridore locale, che era anche un corridore di livello nazionale, si avvicinò e l’allenatore della SA annotò: “è molto bravo, ma ha bisogno di lavorare sulla sua forma”.

“Si sporge in avanti”, azzardai.

“Come lo sai?” Sbottò l’allenatore dell’HS, “l’hai visto correre?”

Non l’avevo fatto, ma suppongo che il suo problema sia la sua inclinazione in avanti sia corretta per oltre il 90% delle volte (almeno quando un allenatore pensa che un corridore particolare debba lavorare sulla sua forma).

Ora, ho bisogno di essere chiaro qui; Non capisco la biomeccanica della corsa e / o dello sprint come fanno molti, molti allenatori ( Tom Telez e Loren Seagrave ovviamente capisco questa idea; Sono stato fortunato a chiedere Vince Anderson e Dan Pfaff domanda su questo argomento). Detto questo, la frase che dico di più nel corso dell’anno a ogni atleta con cui lavoro è, ” In alto , “Se hanno una corsa lunga o 150 m in-n-out; quello che non vogliamo è il corridore della distanza che sembra stia inseguendo un pallone da calcio 10 piedi più avanti di loro. Oppure, come se il mio allenatore universitario dicesse spesso a un corridore che guardava giù in pista, “L’unica cosa ai tuoi piedi è la sconfitta”.

Ho reso questo punto un affronto veloce lo scorso venerdì al Clinica dell’Associazione degli allenatori delle scuole superiori del Colorado come parte del mio suggerimento che gli allenatori a distanza dovrebbero concentrarsi sulla catena posteriore (cioè i muscoli e la fascia che compongono la parte posteriore del corpo) quando assegnano la Forza Generale (GS). Il giorno dopo stavo attraversando alcune cose nel garage e ho trovato a Sports Illustrated datato 2 agosto 1971 . Mentre sapevo che il problema conteneva un articolo di Bill Bowerman in esso, il vero motivo per cui avevo la rivista era la bella foto dei corridori dell’Oregon, in particolare un rasato pulito, dall’aspetto giovane Steve Prefontaine . Saltai il prologo e andai dritto alle parole che Bowerman aveva scritto:

L’elemento più importante nello sviluppo e nel mantenimento di uno stile di corsa regolare ed efficiente è una postura eretta. Questo è altrettanto vero per il velocista come per il jogger. Idealmente, quando stai correndo, la postura deve essere così eretta che un filo a piombo possa essere lasciato cadere dal lobo dell’orecchio direttamente attraverso la linea della spalla, la linea dell’anca e poi a terra (notare il carrello di Prefontaine). Sfortunatamente, molte persone, compresi gli atleti, sembrano ritenere necessario porsi in avanti per generare la massima spinta durante la corsa. Questo è sbagliato.

Ho letteralmente avuto la pelle d’oca quando l’ho letto. Perché? Perché per quanto ne so la postura è importante, e per quanto io stia cercando di far colpire gli atleti sotto i fianchi, non riesco ancora a dirti dove sia l’origine e l’inserimento del muscolo Psoas. Solo 60 secondi fa ho capito che il ileopsoas probabilmente significa il Psoas Major, Psoas Minor e Illiacus come un gruppo muscolare. Questo importa? Sì e no. Sì, nel senso che dovremmo tutti sforzarci di essere eccellenti nel nostro campo, specialmente se pensiamo di aver trovato la nostra vocazione (grazie Vig per avermi insegnato quella parola). D’altra parte, non importa. Ad esempio, quando guardavo i giovani della FSU che lavoravano a calci in questo video Non ho potuto fare a meno di notare che la maggior parte di loro non poteva eseguire il “can-can” senza piegarsi in avanti o indietro, esponendo il tendine del ginocchio o la debolezza dei glutei o l’inflessibilità. E questi Ragazzi di FSU sono bene , ma come Bowerman ha sottolineato più di un quarto di secolo fa, la maggior parte dei corridori lotta con questo problema e anche un gruppo di maschi collegiali di talento e compiuto lotteranno con lo stesso problema (i).

Quindi cosa dovresti fare? Bene, per prima cosa dovresti comprare I DVD di Phil e Jim Wharton -loro Metodo AIS è magico e tra tre settimane sarai un corridore diverso. Cos’altro? Continuerò a tornare su questo problema quando condivido video perché sto imparando che mentre inizia con l’inflessibilità (che può essere risolta con il metodo AIS) il problema a lungo termine è la forza e la capacità di generare forza con il lato posteriore del tuo corpo.

Attendo vostre domande e commenti, quindi sparate.

In questa funzione, Alan Versaw , ragazze e ragazzi coach di The Classical Acadamy a Colorado Springs e direttore di co.milesplit.us e mi scambio di informazioni e prospettive sul processo di reclutamento di atleti e campi. Il “dare e avere” continuerà nelle prossime settimane, mentre cerchiamo di rendere il processo più produttivo e più trasparente per tutti gli interessati.

Da questo punto in avanti, le parole di Coach Versaw saranno stampate in testo semplice; le mie parole verranno stampate in testo in corsivo, rendendo facile discernere la voce che stai ascoltando.

Alan e Jay

PARTE 1: Introduzioni

Da quando la NCAA ha abolito il periodo di firma iniziale per l’atletica, dall’inizio di gennaio fino ai primi di febbraio è diventato il periodo dell’anno meno favorito dell’anno. Non è che l’eliminazione del primo periodo di firma sia stato un errore; non lo era. È che ora tutti i miei mal di testa derivanti dall’aiutare ad abbinare i futuri atleti con le università sono concentrati in un singolo periodo di tre-quattro settimane.

Nei nove anni in cui ho allenato i corridori a distanza delle scuole superiori, ho ascoltato una manciata di allenatori universitari che parlano agli atleti e agli allenatori delle scuole superiori sul processo di reclutamento. Mentre alcuni di ciò che ho imparato da quelle sessioni si sono dimostrati utili, ci sono stati anche alcuni seri disconnessi tra ciò che ho sentito e ciò che vedo accadendo nella pratica.

Con un occhio alla condivisione di alcune idee che ho dovuto rendere questo processo complesso meno aggravante e più efficiente, ho iniziato una conversazione con Jay Johnson. Jay in precedenza ha gestito il reclutamento presso l’Università del Colorado ed è stato parzialmente responsabile di aver portato ex Buff Stephen Pifer e Brent Vaughn a CU. Ha anche reclutato Emily Hanenburg, una delle nostre ex star runner, in CU.

Jay ha lasciato, almeno per il momento, la scena del reclutamento del college, ma rimane attivamente coinvolto nell’allenamento dei corridori a distanza di alto livello. Puoi spiarlo su www.coachjayjohnson.com. Entra nel suo sito ogni tanto. Nonostante il cambio di carriera, tuttavia, mantiene un interesse appassionato nel reclutamento del college. In realtà, non riesco a pensare a una cosa che Jay abbia fatto che non fosse appassionato. Probabilmente non vorresti che tutti nella tua vita avessero il livello di energia di Jay, ma ne hai bisogno qualcuno come lui o la vita semplicemente non è così interessante come dovrebbe essere.

Sono passati poco più di tre anni da quando Emily ha firmato con il Colorado. Anche se abbiamo visto un certo numero di corridori a distanza di talento venire attraverso il nostro programma da quando Emily si è laureata, la mia esperienza con Jay Johnson rimane la migliore esperienza di reclutamento universitario che ho avuto con qualsiasi atleta a qualsiasi livello. Jay ha fatto un lavoro A +. Le notizie che mi arrivano alle orecchie mi dicono che ha fatto un lavoro con A + anche con altri atleti. Quindi, è stato naturale che mi rivolgessi a lui quando il mio livello di irritazione con il processo ha raggiunto il punto in cui sentivo qualcuno che doveva iniziare una conversazione su come questo processo potesse essere fatto meglio.

Mi sono imbattuto in Alan Versaw, allenatore di ragazze e ragazzi alla Classical Academy, la scorsa settimana in una clinica locale, il che mi ha ricordato che l’ho incontrato per la prima volta quattro anni fa in una clinica locale. Alan ha condiviso con me che era frustrato per quanto riguarda il processo di reclutamento di atleti e campi. Ora, in questo frangente, è giusto chiedersi: “Perché l’opinione di Alan Versaw è importante?” O “Chi diavolo è lui e dove scappa criticando un altro gruppo di allenatori?” Domanda giusta e invio due risposte:

1) Il team delle sue ragazze si è qualificato per la Nike Cross Nationals questo autunno.

2) È l’editore del Colorado di co.MileSplit.us; mentre tutti gli allenatori HS fanno un ottimo lavoro nel sapere chi sono i migliori corridori dello stato, l’analisi di Alan culmina in un interessante epilogo ogni anno quando scrive il ” Classe delle scelte del college 2009 “Articolo per co.MileSplit.us.

Quindi l’opinione di Alan è importante, non solo perché ogni ragazza della sua squadra può ottenere una borsa di studio in alcune scuole, ma anche perché segue lo stesso processo per tutti i migliori bambini dello stato, attraverso le aree degli eventi. E se Alan è frustrato, allora possiamo supporre che altri bravi allenatori, i cui ego siano completamente saziati, grazie, molto, siano anche frustrati.

Quindi Alan e io faremo qualcosa di semplice nelle prossime settimane.

Condividerà un’osservazione / frustrazione / aneddoto sul processo di reclutamento dal punto di vista del coaching HS; Condividerò la contro-argomentazione / posizione / frustrazione dal punto di vista del coach universitario. Anche se non sono più un allenatore del college, il presupposto è che io sappia di cosa sto parlando, dopo aver assunto sia i livelli JUCO e NCAA Division I … e, sì, supponendo che io sappia di cosa sto parlando in effetti una ipotesi considerevole. La cosa bella di farlo in questo modo, un ex allenatore del college che parla della questione, è che nell’ultima settimana ho parlato con cinque diversi allenatori universitari che mi hanno dato cinque diverse risposte alla domanda, “Se potessi dire una cosa agli allenatori di HS e / o agli atleti di HS – e potresti essere completamente onesto, sapendo che il tuo commento non danneggerebbe i tuoi sforzi di reclutamento – cosa diresti? ”

Le risposte vanno dalla quantità di denaro che i bambini si aspettano dall’idea che un JUCO sia spesso un posto migliore per iniziare, sia accademicamente che atleticamente, un’istruzione di quattro anni, all’idea che gli atleti delle scuole superiori si siano allenati molto in alto scuola se devono essere in grado di gestire i volumi e le intensità necessarie solo per segnare un punto misero sulla pista e sul campo della conferenza all’aperto.

Alan ed io otterremo senza dubbio qualcosa di utile da questo e dagli altri, eppure la vera opportunità qui se per voi di partecipare alla conversazione e commentare. Se hai qualcosa da condividere, per favore fallo. Grazie.

Venendo Avanti (e presto!): La dimensione delle offerte di borse di atletica nel college track and field.

Pochi problemi per lo studente-atleta legato al college e i suoi genitori generano tanto interesse quanto ansia quanto l’ammontare della borsa di studio offerta. In questa puntata della serie, Alan Versaw ha una prospettiva da allenatore del liceo e Jay Johnson risponde dal punto di vista del coordinatore del reclutamento del college.

Ok, Jay, iniziamo con un argomento più semplice. Penso che tu e io troveremo molti punti in comune su questo tema: che dire della quantità di denaro che gli studenti delle scuole superiori (e i loro genitori!) Pretendono di ricevere all’università?

Il punto di partenza di ogni discussione qui deve essere il numero di borse disponibili: 18,0 per scuola per le donne e 12,6 per scuola per gli uomini nella Divisione 1, e poi 12,6 per scuola per uomini e donne nella Divisione II. Non so se NAIA abbia limitazioni simili sui numeri.

Non dovrebbe prendere un individuo molto perspicace per capire che questo richiede una seria diffusione della glassa. Tutti noi sentiamo parlare dell’atleta studente occasionale full-ride, ma quando dividi le borse di studio disponibili per cinque, in base al numero di anni che la maggior parte degli studenti-atleti impiega per utilizzare la loro idoneità NCAA, ti rendi conto che le scuole hanno forse quattro borse di studio complete ( o equivalente) da assegnare alle donne e poco più di due per gli uomini con ciascuna classe in entrata. E questo presuppone che la scuola in questione sia completamente finanziata! Molte scuole, in particolare molte scuole della Divisione II, non sono interamente finanziate, il che significa che hanno meno, spesso molto meno, del numero massimo di borse disponibili da offrire.

Su questa domanda, mi atterro esattamente all’angolo del pullman del college, a parte un piccolo fattore problematico: molti di questi allenatori non fanno un ottimo lavoro, se fanno qualsiasi lavoro, di spiegarlo all’inizio del processo di reclutamento. Non so se si presume che l’allenatore della scuola superiore lo spiegherà all’atleta, se l’atleta lo capirà da solo, o solo cosa, ma troppi promettenti atleti delle scuole superiori scopriranno che è troppo tardi nel processo che saranno offerti ma un frammento del 20 – 50% che si aspettavano. Ciò porta alla rabbia e alla disillusione, in gran parte del tutto evitabili.

Cerco di fare un buon lavoro di spiegare ai miei atleti di non aspettarsi molto. Onestamente, devo dire alla maggior parte dei nostri ragazzi di non aspettarsi nulla e di essere lieti se gli viene offerto qualcosa al di là di un invito a camminare. Certo, non ho mai allenato nessuno che potesse inseguire il tedesco Fernandez.
Ma, francamente, un gran numero di allenatori delle scuole superiori non sanno o non hanno davvero riflettuto sulle implicazioni dei numeri di cui ho appena parlato. Allo stesso modo, molti allenatori delle scuole superiori preferiscono non essere coinvolti nel processo e lasciare genitori e atleti più o meno da soli. E, in definitiva, non è compito dell’allievo della scuola superiore abbattere l’aritmetica delle borse di studio disponibili per l’allenatore del college. Non posso conoscere i particolari di ogni situazione del programma del college e, anche se potessi, non è la mia storia da raccontare.

Questo è un ottimo punto per iniziare la discussione, ma prima di parlare di specifiche facciamo un passo indietro e consideriamo quanto segue: quanto spesso un meccanico, un broker di ipoteche o un anestesista spiegano in modo semplice e chiaro cosa faranno per un cliente o un paziente? Alcuni lo fanno, ma la stragrande maggioranza lotta per comunicare in modo semplice e chiaro gli aspetti del proprio servizio o mestiere perché, per loro, i problemi sono intuitivamente ovvi: lo fanno 10 volte al giorno ed è la seconda natura. Ora, non sto dicendo che gli allenatori universitari dovrebbero supporre che i genitori e gli studenti sappiano quante borse di studio sono disponibili, tuttavia l’allenatore del college spesso presume che l’allenatore della scuola superiore sappia quante borse di studio sono disponibili. L’allenatore del college dovrebbe fare questa ipotesi? No. Ma voglio che tu, il lettore, ricordi che la comunicazione in questo processo è, come altre esperienze che hai avuto con altri professionisti, confusa dal fatto che una persona “fa questo ogni giorno” e per te – il genitore , atleta o allenatore HS – questo processo è uno in cui non si sarà in colpa per aver fatto un sacco di domande.

Ok, ecco l’accordo: probabilmente non conosci un corridore di distanza maschile che ha ricevuto una borsa di studio per una scuola NCAA che ogni anno fa i campionati NCAA. Perché? Bene, agli Stanford, agli Oregons e agli Arkansas del mondo, un ragazzo che corre 1:54, 4:06 e 8:55 per 800m, 1600m e 3.200m sarà sicuramente reclutato, ma non otterrà un ” pieno sussidio “, vale a dire il” giro completo “di cui tutti parlano. La mia ipotesi sarebbe che avrebbe ottenuto circa il 50% di denaro sportivo in quelle tre scuole, quindi per il resto di questo confronto diremo che tutte e tre le scuole offrono questo giovane 50% (Nota: questa è solo la mia ipotesi migliore – NON chiamare questi programmi quando un atleta esegue 1: 53.9, 4: 05.9 e 8: 54.9 e chiedere “la borsa di studio del 50% di cui Jay ha parlato”.).

Ora supponiamo che abbia 34 sull’ACT. Fantastico – probabilmente riceverà qualche soldo accademico all’Arkansas e forse alcuni all’Oregon, ma Stanford? Non una possibilità; è Stanford e quando entri in una classe di 30 bambini in quel campus e hai 34 anni sul tuo ACT, sarai nel cinquantesimo percentile dei punteggi ACT.

Non voglio entrare troppo nel dettaglio qui, ma posso tranquillamente dire che la cosa più frustrante durante i miei anni di reclutamento alla CU non è stata la possibilità di offrire soldi accademici a bambini che avevano 35 anni in ACT o 1560 in vecchio SAT. Odiavo guardare altri allenatori che lavoravano duramente (Louis Quintana in Arizona State è il primo che mi viene in mente) dare a 35/1560 bambini almeno il 50% del denaro accademico e talvolta fino al 70%. Ciò consente allo stesso allenatore di offrire solo il 30% -50% di denaro atletico – la stessa cifra che ci è stata comoda offerta – perché il bambino dica al giornale locale che sta andando a scuola “a cavallo”. l’atleta più di noi? No. Ma i genitori, gli atleti e gli allenatori dell’HS spesso equivalgono alla somma di denaro offerta con “quanto vogliono Johnny”, quando la realtà è che le scuole in questione, almeno quando si tratta di soldi atletici, lo vogliono ugualmente perché entrambi offrono il 50% di sussidio.

Potremmo andare avanti e avanti – e lo faremo nelle prossime settimane – su ciò che devi correre per aspettarti X quantità di denaro atletico, ma lascia che ti spieghi cosa significano gli allenatori quando dicono il 50% di sussidio. Ogni istituzione presenta una cifra in dollari, una cifra che include tasse scolastiche, tasse, vitto e alloggio, libri e solitamente una piccola indennità per le spese personali (vestiti, viaggi, ecc.). La maggior parte delle scuole chiamerà questo “costo di frequenza” e le scuole statali avranno un numero diverso per i loro studenti statali rispetto ai loro studenti fuori dallo stato: qui ci sono i numeri attuali di CU-Boulder . Quindi se si frequenta Lincoln HS a Denver e viene offerta una borsa di studio del 50%, allora vale circa $ 11,630 (metà dei $ 23,261 – il numero di alloggi del campus poiché vivrai nel campus come matricola alla CU).

Ci sono molte domande che dovresti avere a questo punto e ti permetterò di chiederle nella sezione dei commenti, ma lascia che ti chiarisca qualcosa: ho sempre odiato l’idea che Johnny “valga $ 11,630” perché può correre 1: 54 / 4: 8/6: 55. Mettere un numero, una metrica, su una persona mi sembrava sbagliato, eppure ero abbastanza abile a “fare figli” per il 20% quando le altre offerte DI variavano dal 50% al 100%. Mentre scrivo, posso vedere i volti di due giovani che hanno rifiutato “Full” in altri luoghi per venire al CU per il 20% – entrambi hanno vinto 12 titoli nei rispettivi rispettivi, entrambi hanno partecipato ai campionati outdoor NCAA, ed entrambi le loro borse di studio sono aumentate durante la loro carriera mentre correvano più velocemente. Non tutte le scuole ti “tirano su” quando corri più veloce, ma posso dire con orgoglio che Mark Wetmore mi ha urtato da un praticante di una borsa di studio nel 1995. Lo fa ogni anno con atleti che lo meritano. Quindi, anche se il sistema inserisce una metrica su un atleta HS, non è intrinsecamente amorale o sbagliato, specialmente quando la fine della storia è una grande educazione, grandi compagni di squadra e grandi PR.

Ok, questo è sufficiente per digerire in una sola seduta. Non abbiamo parlato di questo processo per le donne (è completamente diverso), non abbiamo parlato di questo processo a DII, DIII, NAIA o JUCO (sono tutti diversi). Non abbiamo parlato di questo processo alle Ivy’s o alle accademie militari (ancora una volta, un processo diverso) e non abbiamo parlato del motivo per cui un atleta potrebbe rifiutare più borse di studio per diventare un walk-on atleta (siete sul squadra, ma non stai ricevendo una borsa di studio atletica). Alan e io abbiamo pianificato un dialogo, ma per favore ponetevi domande nella sezione commenti qui sotto in modo da rendere questo progetto una risorsa utile per atleti, genitori e allenatori.

Non c’è molto da fare questo fine settimana in termini di incontri collegiali e post-collegiali, quindi ho pensato di condividere il caldo veloce delle donne del miglio dal Husky Classic . Sono fortunato a lavorare con Sara Vaughn chi è PRED in questa gara correndo 4: 38.6 . Indossa un top verde scuro e un fondo nero; nel primo giro sarà nella parte posteriore, alla guida. Sara era malata – non era orribile, ma nemmeno al 100% – quindi ha fatto una corsa prudente. Goditi il ​​video e commenterò domenica o lunedì.

In questa puntata, cerchiamo di mettere un po ‘di chiusura sulla questione della quantità di borse di studio per atletica per pista e campo / cross country. Se non abbiamo risposto alla tua domanda specifica, o scrivi il tuo commento qui sotto o su Il sito di Alan e cercheremo di offrire ciò che intuizioni o opinioni potremmo avere. Per favore, sii paziente con noi, dato che nessuno di noi gode di una quantità illimitata di tempo discrezionale.

I miei commenti sono in corsivo; I commenti di Alan iniziano dopo la sua foto.

Ottimi commenti sia sul sito co.milesplit.us che su www.coachjayjohnson.com e, piuttosto che cercare di rispondere a quelli individualmente in questo momento, vorrei offrire il seguente come una conclusione a questa domanda.

Non ci sono stati commenti o domande specifiche per il problema, “Se un atleta gestisce ____ che tipo di borsa di studio possono aspettarsi?” E in un certo senso è fantastico che il denaro non sia il problema principale nei commenti che appaiono su entrambi i siti. Detto questo, se sei un genitore che legge questo e tuo figlio ha corso 1:54 e 4:10 come junior puoi, e dovresti, pensare: “Se migliora un po ‘come senior, dovrebbe ottenere la maggioranza di la sua educazione è stata pagata in una scuola accademicamente prestigiosa. “Questo è assolutamente giusto … e ho chiamato alcuni allenatori universitari per assicurarmi di essere sulla buona strada dicendo che sub 1:54 e sub 4:10 sono abbastanza buoni. E se sei il genitore di giovani donne che da junior correranno 2:12 e 4:54 quest’anno dovresti pensare la stessa cosa.

Detto questo, la maggior parte degli studenti che hanno buoni voti e che hanno corso veloce hanno un interessante continuum di opzioni entro la metà del loro ultimo anno; grandi borse di studio da scuole che non sono interessate (sì, che schifo) e piccole offerte o lo 0%, cioè offerte walk-on, a scuole accademicamente prestigiose (sì, tu vuoi quell’educazione ma l’offerta è piccola). Cosa fare come famiglia?

Siate onesti su quanto sia importante la borsa di studio e abbia una riunione familiare sincera a riguardo. Nella mia famiglia era semplice – volevo andare al CU, rifiutando l’offerta DII che avrebbe pagato l’80% (ho dimenticato il crollo atletico e accademico – ho avuto dei buoni, non ottimi, i punteggi dei test ed è stato un 4:30 bambino al momento – decente, ma non eccezionale). I miei genitori hanno detto che potevamo permetterci la CU, purché lavorassi ogni estate per guadagnare tutto e tutti i soldi necessari per il mio super freddo, super fidato Ford F150 del 1979 (a due ruote, non a quattro ruote, guida, ma comunque molto bello … probabilmente l’unica ragione per cui mia moglie inizialmente usciva con me). Ero abbastanza nervoso per quella conversazione con i miei genitori, ma era una conversazione che doveva succedere. Se sei una famiglia che non può permettersi di mandare tuo figlio o tua figlia in una scuola che costa $ 40.000 all’anno, tuo figlio o tua figlia riceveranno l’80% della loro istruzione pagata in una scuola che costa $ 16.000 all’anno, allora hai bisogno per spiegare a tuo figlio quanto importante è il denaro della borsa di studio. Il rovescio della medaglia è che molti studenti non hanno bisogno di soldi e la borsa di studio diventa un problema egoico per – in ordine di priorità – papà, allenatore HS, mamma … con la mia esperienza è che l’atleta studente non potrebbe fregare di meno e sta morendo correre alla scuola che ogni anno fa incontrare la NCAA Cross Country, ma offre solo il 20%.

Ok, basta, tante domande a cui rispondere, ma per favore dacci il tempo di coordinare i nostri pensieri e sforzi.

Alan Versaw, The Classical Academy

Jay è andato per primo, quindi provo a legare questa cosa a quest’ora.

Come allenatore di una scuola superiore, sarei delirantemente felice se una percentuale molto più alta di allenatori universitari parlasse candidamente con le prospettive circa gli importi degli aiuti di borsa di studio atletici che potrebbero essere in grado di offrire ai potenziali clienti. Assolutamente, l’ammontare effettivo varierà da prospect a prospect, ma un semplice disclaimer come quello che ho mostrato di seguito potrebbe prevenire fin troppe incomprensioni e malumori:

“Portiamo circa dodici donne all’anno su una qualche forma di borsa di studio atletica. Abbiamo una media di 3,8 equivalenti di borsa di studio all’anno e dobbiamo distribuire tale importo tra le circa dodici persone che riceviamo in borsa ogni anno. Altri dieci o venti atleti arrivano ogni anno come walk-on, senza alcun supporto iniziale per la borsa di studio, ma con la prospettiva di guadagnare un tale sostegno come meritano le loro esecuzioni. Se sei un prospetto di alto livello, questo ti dà una sorta di idea di quale livello di supporto potremmo essere in grado di portarti dentro. Comprendi anche che è probabile che l’ammontare e la tempistica di queste offerte individuali di premio varieranno in qualche modo in base alle risposte (accettazione / rifiuto) dei potenziali di alto livello che reclutiamo in un dato anno. Se sei uno studente di alto livello, potresti anche venire in fila per ricevere assistenza sotto forma di borse di studio accademiche. Per maggiori informazioni sulle borse di studio accademiche, contatta … ”

Lunghe esperienze di vita mi hanno insegnato che i costi del candore e la piena rivelazione a breve termine sono facilmente sopraffatti dai costi di malessere, passaparola sfavorevole e sfiducia nel lungo periodo.

Una dichiarazione come quella sopra potrebbe essere pubblicata sul questionario dell’atleta potenziale sul sito web atletico della scuola. Potrebbe essere incluso negli invii di massa che così tante scuole spediscono agli atleti che guadagnano posti alti nello stato di sci di fondo e che i binari si incontrano. Potrebbe essere aggiunto al primo scambio di e-mail con l’atleta potenziale. In qualche modo, ottenere queste informazioni fuori e all’estero. Ovviamente, diverse circostanze dettano diversi avvisi per le prospettive maschili e femminili.

Parlando delle differenze tra uomini e donne, non è solo il lato dell’offerta di un diverso numero di borse disponibili per uomini e donne che guida le differenze nei premi. C’è anche un lato della domanda di questa equazione. Alcuni anni fa, un allenatore del college (e potrebbe essere stato Jay Johnson, ma non posso dirlo con certezza) mi ha detto che se avessi parlato con i primi 50 finisher nel cross country dell’incontro tra ragazzi, avresti scoperto che 48 voleva andare a correre al college. Se hai parlato con i primi 50 finisher nel cross country cross country, scoprirai che 10 vogliono andare a correre al college. Immagino che la cifra di 10 sia aumentata nel frattempo, ma è pur vero che una percentuale maggiore di ragazzi rispetto alle ragazze nutre un forte desiderio di competere a livello universitario. L’implicazione qui, quindi, è che un’espressione di interesse nel correre dalla ragazza al 40 ° posto nel cross country di stato è in grado di catturare l’attenzione di un reclutatore del college molto più rapidamente di un’espressione di interesse da parte del ragazzo del 40 ° posto. Anche quest’anno ho sentito che le offerte di borse di studio per atleti venivano estese alle ragazze che si erano perse le 100 migliori (tutte le classificazioni combinate) dell’incontro tra paesi del Colorado; Mi sento al sicuro nel dire che l’opportunità non si presenterebbe mai per un ragazzo che finisce fuori dai primi 100.