Ho avuto la fortuna di avere il tempo e la flessibilità nella mia vita nel 2018 per attuare due abitudini quotidiane. Il primo è una breve routine di Flessibilità isolata attiva , AIF, da cui ho imparato Phil Wharton . Il secondo è semplicemente venti minuti di meditazione silenziosa ogni mattina. Il lavoro con l’AIF mi porta in meno di dieci minuti, anche se dovrebbe impiegare più tempo, dato che mi sono precipitato nella routine quasi tutti i giorni. Per la meditazione uso un’app gratuita chiamata Insight Timer che ha una campana iniziale e finale, quindi l’ora è impostata. Finalmente, utilizzo un’app chiamata strisce , che costa cinque dollari, è stato senza dubbio utile perché posso tenere traccia di queste due abitudini.

Ho iniziato a fare il lavoro dell’AIF a dicembre del 2017. La mia ipotesi è che l’ho fatto venticinque giorni in quel mese, con l’ovvio obiettivo di stabilire l’abitudine di fare AIF ogni giorno nel 2018. Che cosa è successo? Sono stato in grado di fare AIF 358 giorni su 365 nel 2018, quindi il novantotto percento delle volte. Ho perso sette giorni.

Il primo punto da sottolineare è che quattro dei sette giorni erano a gennaio. Ho messo su due cliniche, una per allenatori delle scuole superiori e uno per maratoneti , a Boulder, in Colorado. Una combinazione di lunghi giorni e di non avere l’abitudine radicata erano le ragioni principali per i giorni mancanti, ma non avevo avuto abbastanza giorni per fare AIF e sentirmi meglio dopo averlo fatto. La maggior parte delle persone vede un grande miglioramento nella propria gamma di movimento entro tre o quattro settimane di AIF, ma non è stata la mia esperienza. Ad aprile, ho sicuramente avuto una vasta gamma di movimento e mi sono divertito a fare il lavoro.

Anche gli altri tre giorni che ho perso sono istruttivi. Sono andato in campeggio vicino a Leadvillle, in Colorado, durante il solstizio d’estate e ho appena fatto montare la tenda in un’area con un sacco di zanzare. Sono entrato nella mia tenda per single e mi sono reso conto che non avevo fatto l’AIF. Ho fatto la scelta di non farlo quel giorno.

Il sesto e settimo giorno che ho perso non ho una chiara ragione per spiegare perché, ma so che il lettino da massaggio che avevo allestito nella mia cantina per la prima parte del 2018 è stato ripiegato. Dovevo sgombrare il mio ufficio perché c’era un danno d’acqua che doveva essere indirizzato in quella stanza, quindi il lettino da massaggio non era fuori. Come dice Phil Wharton, vuoi che il tavolo sia da qualche parte nella casa dove devi quasi inciampare su di esso.

Sono un ragazzo dei numeri, quindi chiuderò con questo. Dal 1 ° febbraio al 31 dicembre 2018, ho perso tre giorni di AIF, il che significa che ho fatto il lavoro novantanove per cento del tempo. Non proprio i “No Days Off” a cui aspirano molti atleti e allenatori, ma un buon inizio.

Perché condividere questo? Perché mi aspetto che gli atleti seri facciano l’AIF ogni giorno. Non avevo fatto il lavoro ogni giorno per un anno, ma ora che l’ho fatto, la mia gamma di movimento è drammaticamente diversa. Coppia che con la curiosità ho quasi tutti i giorni mentre sto per iniziare – “Mi chiedo quale sarà la mia flessibilità oggi?” – e mi sento fortunato ad aver avuto qualcuno come Phil Wharton , attraverso i suoi video e la formazione di persona, mi aiuta a imparare AIF.

Cambio marcia in meditazione …

Innanzitutto, sono un po ‘titubante nel parlare di meditazione, visto che sono un neofita. Detto questo, un’abitudine meditativa o pratica di meditazione, come molti chiamano, è qualcosa che ho cercato di stabilire decine di volte negli ultimi venti anni. Solo negli ultimi mesi ho avuto la fortuna di avere questa pratica come parte della mia giornata. C’è così tanta ricerca sull’importanza della consapevolezza e dei benefici positivi della meditazione quotidiana, ed è per questo che voglio condividere la mia esperienza.

Ho mediato per venti minuti al mattino gli ultimi sessantasette giorni del 2018. A circa quaranta giorni, l’abitudine era radicata. Attendevo con ansia questi venti minuti quasi tutte le mattine. Non ricordo di aver finito i venti minuti senza un senso di gratitudine per aver avuto il tempo di meditare.

Questa abitudine era relativamente facile da stabilire per una serie di motivi. Non avevo un bambino malato che si prendesse cura di una di quelle mattine, sono single e non ho un altro significativo il cui mattino possa essere disturbato da questa pratica. Forse ancora più importante, avevo provato a stabilire questa pratica a partire dall’aprile 2018, tenendo un seminario di mezza giornata e parlando con amici che hanno una solida pratica meditativa. Per la maggior parte di aprile e maggio, ho fatto una specie di meditazione, ma mi sono ingannato pensando che l’aiuto dormisse sulle meditazioni Insight Timer potrebbe contare di aver meditato per quel giorno. Come direbbe il mio allenatore del college, “Non sottovalutare mai la capacità umana di autoinganno”. Così vero.

La mia esperienza è che quando faccio venti minuti di meditazione silenziosa, la mia giornata è migliore. Ho anche fatto una meditazione guidata di dieci minuti tramite Sam Harris Waking Up app ventotto volte. È fantastico, e ci sono delle volte in cui sono un po ‘perso con le sue istruzioni … e questa è una grande ragione per cui mi piace.

Altri tre punti.

Cosa faccio quando medito? Cerco semplicemente di focalizzare l’inspirazione e l’espirazione, e tornare a quello quando la mia mente vaga. Se ciò non funziona bene e la mia mente scimmia è rumorosa e turbolenta, uso una tecnica chiamata respirazione scatola . I Navy Seals lo usano e la mia comprensione è che viene utilizzato nel mondo aziendale per le persone che partecipano a riunioni o presentazioni tese. Sono stato fortunato in alcuni cicli di respirazione, sono in grado di tornare a concentrarmi sul respiro.

Ho avuto la possibilità di fare un ritiro di meditazione di un giorno, in cui tutti tacciono dalle 9:00 alle 15:00. Un uomo che ha fatto Meditazione trascendentale per trent’anni dice di avere giorni in cui la sua mente è chiara e giorni in cui è un casino. E ‘stato così liberatorio sentire e mi ha aiutato molto. Sapendo questo, sarebbe arrogante battermi per giorni in cui la mia mente è come una piccola partita di baseball e un gruppo di ragazzini di dieci anni sta urlando “Ehi pastella-pastella, ehi pastella-pastella”. È come essere un corridore e si aspetta di sentirsi bene in ogni corsa di recupero.

Penso che la ragione per cui sono stato in grado di assorbire questa abitudine in meno del sessantasei giorni quello James Clear dice che la media necessaria per la maggior parte delle abitudini è che i benefici sono arrivati ​​così rapidamente. Entro due settimane, forse prima, il modo in cui ho attraversato la mia giornata ha una sottile differenza. Per esempio, sono stato in grado di ascoltare le mie figlie in macchina, tornando a casa da scuola, con più chiarezza. Il traffico era lo stesso di sempre, e presto avrei avuto due bambini affamati che avevano bisogno di cenare, ma la cena sembrava meno pressante e il traffico non era così frustrante. Ancora una volta, sono nuovo a questo, e forse avrò un’esperienza diversa da quella del mio amico che medita da trent’anni, ma suppongo che i benefici della meditazione non arriveranno nei venti minuti nel mattina quando sono seduto al buio, ma nel resto della giornata, quando sono fuori nel mondo.

Ti auguro il meglio con le tue abitudini nel 2019. AIF è un punto di svolta per il corridore serio. La meditazione è stata un punto di svolta come un padre single di quarantatré anni, ma non è probabile che tu sia così, quindi andrei con AIF

Tony Holler è l’allenatore del ragazzo al Plainfield North H.S. (I L). Nel 2018 il team di Coach Holler ha superato gli sprint – 4x100m, 4x200m, 100m, 200m – al meeting dello stato di IHSA, stabilendo due record dello stato. Sta allenando atleti delle scuole superiori per 38 anni.

Tony è il proprietario di ” Dai da mangiare ai gatti , “Un sistema per la formazione di velocisti che viene implementato in tutti gli Stati Uniti dagli allenatori di pista delle scuole superiori. È anche il comproprietario di Traccia il consorzio di calcio , un sito in cui non solo scrive sul tema dello sprint, ma ha anche scritto articoli sulla corsa a distanza, come il profilo di John O’Malley ( episodio 002 ), che puoi leggere Qui .

In questa intervista entriamo nel dettaglio degli elementi che il coach Holler usa con i suoi velocisti che crede che gli allenatori a distanza debbano essere implementati. Ci sono alcune domande specifiche, come il modo in cui vede qualcuno come Peter Snell che fa lunghe corse di 20 miglia come parte di un allenamento a distanza media. Ha un’ottima risposta a questa domanda.

Tony e io discutiamo su cosa bisogna fare per migliorare l’atletica negli Stati Uniti – un argomento che potrebbe meritare un episodio di follow-up.

Se sei interessato all’acquisto dei video di Tony, usa questo link per garantire che Tony abbia la piena royalty. (Non sono affiliato con Tony o Championship Producations)

Grazie, Tony, per il tuo tempo e la tua energia.

Puoi trovare Coach Holler su Twitter all’indirizzo @pntrack

Tony Holler è l’allenatore del ragazzo al Plainfield North H.S. (I L). Nel 2018 il team di Coach Holler ha superato gli sprint – 4x100m, 4x200m, 100m, 200m – al meeting dello stato di IHSA, stabilendo due record dello stato. Sta allenando atleti delle scuole superiori per 38 anni.

Tony è il proprietario di ” Dai da mangiare ai gatti , “Un sistema per la formazione di velocisti che viene implementato in tutti gli Stati Uniti dagli allenatori di pista delle scuole superiori. È anche il comproprietario di Traccia il consorzio di calcio , un sito in cui non solo scrive sul tema dello sprint, ma ha anche scritto articoli sulla corsa a distanza, come il profilo di John O’Malley ( episodio 002 ), che puoi leggere Qui .

In questa intervista entriamo nel dettaglio degli elementi che il coach Holler usa con i suoi velocisti che crede che gli allenatori a distanza debbano essere implementati. Ci sono alcune domande specifiche, come il modo in cui vede qualcuno come Peter Snell che fa lunghe corse di 20 miglia come parte di un allenamento a distanza media. Ha un’ottima risposta a questa domanda.

Tony e io discutiamo su cosa bisogna fare per migliorare l’atletica negli Stati Uniti – un argomento che potrebbe meritare un episodio di follow-up.

Se sei interessato all’acquisto dei video di Tony, usa questo link per garantire che Tony abbia la piena royalty. (Non sono affiliato con Tony o Championship Producations)

Grazie, Tony, per il tuo tempo e la tua energia.

Puoi trovare Coach Holler su Twitter all’indirizzo @pntrack

Voglio condividere il mio nuovo podcast, il Esegui un podcast più veloce ,con te. Questo podcast sarà un po ‘più concentrato del mio precedente sforzo, il Coach Jay Johnson Podcast .

Ogni settimana farò del mio meglio per fornire informazioni progettate per aiutarti a correre più velocemente. Alla fine di ogni episodio pongo una semplice domanda ad ogni ospite: “Cosa pensi che i corridori debbano fare per correre più veloce?”

I primi quattro ospiti sono fantastici. Ho avuto il piacere di intervistare quattro dei cinque uomini che hanno vinto il Campionato Nazionale Cross Country High School e il Campionato Cross Country NCAA Division I. Quegli uomini sono Bob Kennedy, Adam Goucher, Jorge Torres e Dathan Ritzenhein. Edward Cheserek dell’Oregon è il quinto uomo di questo gruppo elitario e forse in futuro lui e io possiamo chattare sul podcast.

La prima intervista è con Jorge Torres e la seconda intervista è con Dathan Ritzenhein. Segue Bob Kennedy, poi Adam Goucher, il mio compagno di stanza nei dormitori del nostro anno da matricola all’Università del Colorado, completa le prime quattro interviste.

Spero che ti prenderai il tempo per ascoltare queste interviste. Li puoi trovare su iTunes all’indirizzo questo link oppure puoi semplicemente cercare “Esegui podcast più veloce”.

Se ti piace lo spettacolo, ti preghiamo di prendere qualche minuto per votarlo e scrivere un commento sul pagina di iTunes . Più popolare diventa lo spettacolo, più tempo potrò dedicarmi a mettere in scena più spettacoli e portarti interviste con le migliori menti di questo sport.

Grazie per la lettura e spero che vi piaccia il podcast di Run Faster.

La pratica della scelta di tre parole che inquadreranno un anno è uno strumento da cui ho imparato Chris Brogan (una risorsa fantastica per gli imprenditori). Ha descritto bene la pratica questo post .

In breve, l’obiettivo è scegliere parole che puoi leggere ogni giorno, parole che ti guideranno nelle tue azioni, pensieri e comportamenti per un anno. È un esercizio semplice, ma se passi due minuti su di esso vedrai che probabilmente avrai bisogno di trenta minuti.

Quindi quali sono state le mie tre parole per il 2018? Per prima cosa, rivediamo il 2017. Oh, giusto. Posso ricordarli. Inutile dire che quelle parole non hanno incorniciato il mio anno nel 2017. Né le parole che ho usato nel 2016 hanno dato forma al mio anno. Quindi cosa cambierà quest’anno? Poche cose.

Innanzitutto, le parole su cui lavorerò hanno già iniziato a lavorare dall’inizio di novembre 2017. Uso un’app chiamata strisce per registrare varie strisce. Con la mia pratica di gratitudine, l’ho fatto tutti i giorni a dicembre 2017. Ho meditato 29 giorni su 31 a dicembre. Lo stretching delle corde era lugubre – ci sono state diverse volte a dicembre 2017.

Ho l’obiettivo di fare il trio di stretching, meditare e una pratica di gratitudine ogni giorno per il 2018, prendendo le cose un giorno alla volta. Invece di avere tre nuove abitudini da avviare a gennaio 2018, ora ne ho solo una. E la buona notizia è che ho allungato la corda per periodi prolungati e so che se riuscirò a superare i primi 5 giorni, 10 giorni, 20 giorni, mi sentirò fantastico.

Ecco le tre parole, seguite da un motto per il 2018.

Ascolta

Ascolta le ragazze. Ascolta con una mente aperta e un cuore aperto, non solo per le ragazze, ma anche per gli amici e la famiglia. Detto questo, ho bisogno di ascoltare con cautela il feedback. Un corridore che mi ha contattato e ha seguito i miei suggerimenti di allenamento per anni e sta lottando merita un’attenzione empatica; il corridore che non è disposto a correre per sentirsi potrebbe non garantire una risposta via email.

Sto ancora cercando di capire come ascoltare sulle piattaforme sociali. Spero di avere un sistema entro la fine di gennaio.

Tartaruga

Abbracciare i piccoli passi è l’approccio per ottenere la forma fisica e alla fine la gestione delle PR è un consiglio che migliaia di allenatori danno agli atleti. Ho bisogno di ascoltare questo consiglio.

Non devo fare il trio di stretching, meditazione e gratitudine per i prossimi 31 giorni. Devo solo farlo oggi. Non devo scrivere 500 parole ogni giorno (e non posso durante i Boulder Running Camps), ma ho bisogno di scrivere quasi tutti i giorni.

È stato così facile per me essere infuocato e lavorare come un matto per una settimana o due (o tre o quattro). Ma come la favola The Tortoise e The Hare, io, come la lepre, finisco per dovermi fermare e riprendere fiato. Mentre c’è un periodo di tempo in estate – campo – dove devo lavorare lunghe giornate e diventare il migliore ambizioso che possa essere, allora prenditi una pausa per staccare la spina e ricaricare, il resto dell’anno posso muovermi come una tartaruga. Quindi dieci mesi di tartaruga e due mesi di lepre. (Nota: il periodo Hare è davvero divertente – il campo è il mio periodo preferito dell’anno)

La tua giornata è la tua settimana è il tuo mese è il tuo anno. Chris Brogan

Ecco un estratto di a post sul blog fantastico di Austin Kleon .

Il comico Jerry Seinfeld ha un metodo di calendario che lo aiuta a rimanere fedele al suo scherzo quotidiano. Ti suggerisce di ottenere un calendario murale che ti mostra tutto l’anno. Quindi, rompi il tuo lavoro in blocchi quotidiani. Ogni giorno, quando hai finito il tuo lavoro, crea una X grossa nella casella del giorno. Ogni giorno, invece di portare a termine il lavoro, il tuo obiettivo è riempire semplicemente una scatola. “Dopo alcuni giorni avrai una catena. Continua a farlo e la catena si allungherà ogni giorno di più. Ti piacerà vedere quella catena, specialmente quando ti capiterà qualche settimana. Il tuo unico lavoro successivo è quello di non rompere la catena. ”

Prendi Kleon’s Ruba come un artista , soprattutto se sei un allenatore e vuoi conoscere il modo giusto per unire l’allenamento di un altro allenatore nel tuo sistema (spoiler – devi dare credito alla fonte / allenatore). Ottimo libro.

Torna alla parola tartaruga.

Ho degli obiettivi in ​​corsa per il 2018 e l’unico modo per arrivare da dove sono ora a dove voglio essere sono i piccoli passi. Non posso saltare per arrivarci.

Scimmia

Monkey Mind “È descritto su Wikipedia come” un termine buddista che significa “unsettled; irrequieto; capriccioso; capriccioso; fantasiosa; incostante; confuso; indeciso; incontrollabile.”

L’amico più vicino mi ha detto un anno o due fa che devo essere consapevole delle mie tendenze mentali scimmiesche. Questa osservazione e questo consiglio sono chiari.

La meditazione negli ultimi due mesi mi ha aiutato a capire che quando mi siedo e medito, passo molto tempo a spostarmi tra i vari livelli delle chiacchiere della mente delle scimmie. A volte mi siedo abbastanza a lungo che le cose si calmano. La maggior parte delle volte le cose rimangono rumorose. La mia ipotesi è che ci vorrà pratica per calmare il rumore. Questo è quello che spero. Sono un principiante. Forse con abbastanza pratica posso avvicinarmi un po ‘a quello di Suzuki La mente del principiante .

La seconda ragione per cui ho scelto Monkey è di ricordarmi che la maggior parte delle persone che incontrerò in un giorno avrà i propri problemi di mente scimmiesca. Se torno ad ascoltare bene, allora devo fare del mio meglio per acquietare la mia mente per un momento prima di ascoltarli. Conosciamo tutti l’importanza dell’ascolto con una mente aperta e un cuore aperto; Ho bisogno di ascoltare empaticamente, qualcosa che non viene in modo naturale.

… okay, ora al motto …

Fai il banale

Ascolta, fai il trio ogni giorno, sii gentile con le ragazze, sii empatico con le persone a cui tengo, dormi abbastanza, mangia un pasto pulito quasi tutti i giorni, bevi una porzione di succo verde ogni giorno, scrivi la maggior parte dei giorni, esercita in modo che mi riporterò al tipo di corsa che voglio fare.

E ‘bello, soprattutto in Colorado, dire “Do Epic Sh * t!” Non sono cool, non sono trendy e sono abbastanza grande da sembrare sciocco cercando di convincere qualcuno che le cose che faccio su un base regolare sono epici. Sono un padre single che sta lavorando duramente per guadagnarsi da vivere nella corsa. Compiti quotidiani, fatti ogni giorno, mi aiuteranno a raggiungere i miei obiettivi.

Quali sono le tue tre parole e qual è il tuo mantra per il 2018? Mandami una email a jay@coachjayjohnson.com

La pratica della scelta di tre parole che inquadreranno un anno è uno strumento da cui ho imparato Chris Brogan (una risorsa fantastica per gli imprenditori). Ha descritto bene la pratica questo post .

In breve, l’obiettivo è scegliere parole che puoi leggere ogni giorno, parole che ti guideranno nelle tue azioni, pensieri e comportamenti per un anno. È un esercizio semplice, ma se passi due minuti su di esso vedrai che probabilmente avrai bisogno di trenta minuti.

Quindi quali sono state le mie tre parole per il 2018? Per prima cosa, rivediamo il 2017. Oh, giusto. Posso ricordarli. Inutile dire che quelle parole non hanno incorniciato il mio anno nel 2017. Né le parole che ho usato nel 2016 hanno dato forma al mio anno. Quindi cosa cambierà quest’anno? Poche cose.

Innanzitutto, le parole su cui lavorerò hanno già iniziato a lavorare dall’inizio di novembre 2017. Uso un’app chiamata strisce per registrare varie strisce. Con la mia pratica di gratitudine, l’ho fatto tutti i giorni a dicembre 2017. Ho meditato 29 giorni su 31 a dicembre. Lo stretching delle corde era lugubre – ci sono state diverse volte a dicembre 2017.

Ho l’obiettivo di fare il trio di stretching, meditare e una pratica di gratitudine ogni giorno per il 2018, prendendo le cose un giorno alla volta. Invece di avere tre nuove abitudini da avviare a gennaio 2018, ora ne ho solo una. E la buona notizia è che ho allungato la corda per periodi prolungati e so che se riuscirò a superare i primi 5 giorni, 10 giorni, 20 giorni, mi sentirò fantastico.

Ecco le tre parole, seguite da un motto per il 2018.

Ascolta

Ascolta le ragazze. Ascolta con una mente aperta e un cuore aperto, non solo per le ragazze, ma anche per gli amici e la famiglia. Detto questo, ho bisogno di ascoltare con cautela il feedback. Un corridore che mi ha contattato e ha seguito i miei suggerimenti di allenamento per anni e sta lottando merita un’attenzione empatica; il corridore che non è disposto a correre per sentirsi potrebbe non garantire una risposta via email.

Sto ancora cercando di capire come ascoltare sulle piattaforme sociali. Spero di avere un sistema entro la fine di gennaio.

Tartaruga

Abbracciare i piccoli passi è l’approccio per ottenere la forma fisica e alla fine la gestione delle PR è un consiglio che migliaia di allenatori danno agli atleti. Ho bisogno di ascoltare questo consiglio.

Non devo fare il trio di stretching, meditazione e gratitudine per i prossimi 31 giorni. Devo solo farlo oggi. Non devo scrivere 500 parole ogni giorno (e non posso durante i Boulder Running Camps), ma ho bisogno di scrivere quasi tutti i giorni.

È stato così facile per me essere infuocato e lavorare come un matto per una settimana o due (o tre o quattro). Ma come la favola The Tortoise e The Hare, io, come la lepre, finisco per dovermi fermare e riprendere fiato. Mentre c’è un periodo di tempo in estate – campo – dove devo lavorare lunghe giornate e diventare il migliore ambizioso che possa essere, allora prenditi una pausa per staccare la spina e ricaricare, il resto dell’anno posso muovermi come una tartaruga. Quindi dieci mesi di tartaruga e due mesi di lepre. (Nota: il periodo Hare è davvero divertente – il campo è il mio periodo preferito dell’anno)

La tua giornata è la tua settimana è il tuo mese è il tuo anno. Chris Brogan

Ecco un estratto di a post sul blog fantastico di Austin Kleon .

Il comico Jerry Seinfeld ha un metodo di calendario che lo aiuta a rimanere fedele al suo scherzo quotidiano. Ti suggerisce di ottenere un calendario murale che ti mostra tutto l’anno. Quindi, rompi il tuo lavoro in blocchi quotidiani. Ogni giorno, quando hai finito il tuo lavoro, crea una X grossa nella casella del giorno. Ogni giorno, invece di portare a termine il lavoro, il tuo obiettivo è riempire semplicemente una scatola. “Dopo alcuni giorni avrai una catena. Continua a farlo e la catena si allungherà ogni giorno di più. Ti piacerà vedere quella catena, specialmente quando ti capiterà qualche settimana. Il tuo unico lavoro successivo è quello di non rompere la catena. ”

Prendi Kleon’s Ruba come un artista , soprattutto se sei un allenatore e vuoi conoscere il modo giusto per unire l’allenamento di un altro allenatore nel tuo sistema (spoiler – devi dare credito alla fonte / allenatore). Ottimo libro.

Torna alla parola tartaruga.

Ho degli obiettivi in ​​corsa per il 2018 e l’unico modo per arrivare da dove sono ora a dove voglio essere sono i piccoli passi. Non posso saltare per arrivarci.

Scimmia

Monkey Mind “È descritto su Wikipedia come” un termine buddista che significa “unsettled; irrequieto; capriccioso; capriccioso; fantasiosa; incostante; confuso; indeciso; incontrollabile.”

L’amico più vicino mi ha detto un anno o due fa che devo essere consapevole delle mie tendenze mentali scimmiesche. Questa osservazione e questo consiglio sono chiari.

La meditazione negli ultimi due mesi mi ha aiutato a capire che quando mi siedo e medito, passo molto tempo a spostarmi tra i vari livelli delle chiacchiere della mente delle scimmie. A volte mi siedo abbastanza a lungo che le cose si calmano. La maggior parte delle volte le cose rimangono rumorose. La mia ipotesi è che ci vorrà pratica per calmare il rumore. Questo è quello che spero. Sono un principiante. Forse con abbastanza pratica posso avvicinarmi un po ‘a quello di Suzuki La mente del principiante .

La seconda ragione per cui ho scelto Monkey è di ricordarmi che la maggior parte delle persone che incontrerò in un giorno avrà i propri problemi di mente scimmiesca. Se torno ad ascoltare bene, allora devo fare del mio meglio per acquietare la mia mente per un momento prima di ascoltarli. Conosciamo tutti l’importanza dell’ascolto con una mente aperta e un cuore aperto; Ho bisogno di ascoltare empaticamente, qualcosa che non viene in modo naturale.

… okay, ora sul motto …

Fai il banale

Ascolta, fai il trio ogni giorno, sii gentile con le ragazze, sii empatico con le persone a cui tengo, dormi abbastanza, mangia un pasto pulito quasi tutti i giorni, bevi una porzione di succo verde ogni giorno, scrivi la maggior parte dei giorni, esercita in modo che mi riporterò al tipo di corsa che voglio fare.

E ‘bello, soprattutto in Colorado, dire “Do Epic Sh * t!” Non sono cool, non sono trendy e sono abbastanza grande da sembrare sciocco cercando di convincere qualcuno che le cose che faccio su un base regolare sono epici. Sono un padre single che sta lavorando duramente per guadagnarsi da vivere nella corsa. Compiti quotidiani, fatti ogni giorno, mi aiuteranno a raggiungere i miei obiettivi.

Quali sono le tue tre parole e qual è il tuo mantra per il 2018? Mandami una email a jay@coachjayjohnson.com

Uno dei miei ricordi preferiti come atleta da pista collegiale è arrivato in autunno. Dopo un allenamento cross country, il mio allenatore, Mark Wetmore, ha commentato la luce e come è stata diversa rispetto a pochi giorni prima e come gli ricordava Emily Dickinson poesia ” C’è una certa inclinazione della luce. “Poi ha continuato a parlare Disturbo affettivo stagionale (SAD) , semplicemente facendo notare che tutti noi percepiamo la “luce di luce” e che per molte persone ha conseguenze. Qual è il mio punto? Se ti trovi nell’emisfero nord, è probabile che presto avrai a che fare con condizioni meteorologiche avverse e un minor numero di ore di luce per farti scappare (anche se so che molte persone sono costrette a fare il loro lavoro quotidiano durante il ore buie). Quindi, il mio suggerimento è duplice.

Prima di tutto, assicurati di non solo trovare il tempo di correre nelle prossime due settimane, ma di apprezzare appieno l’aria, gli odori e l’ambiente che ti circonda, anche se non ti piace correre nelle condizioni climatiche attuali. Questo mi porta al secondo punto: tu come corridore hai un’opportunità unica di vivere il tempo e la natura tutto l’anno. Ora, devo ammettere che odio entrambi i run lunghi sotto zero in gennaio e in tutti i giorni in cui corro e supera gli 85 gradi (ovviamente avrei faticato per vivere un sacco di posti con quel secondo), ma Mi piace davvero l’opportunità di correre in tutte le condizioni che il mio clima ha da offrire.

Tornerò su questa idea tra qualche settimana con suggerimenti per l’allenamento, specialmente per l’allenamento con il freddo. Nel frattempo puoi goderti Queste foto di caduta da varie parti dell’emisfero settentrionale (dal Il grande ritratto del Boston Globe pagina).